Home » Dove mi porti? » A Pasquetta è tempo di uova e picnic

A Pasquetta è tempo di uova e picnic

E’ il giorno della merenda all’aria aperta, del picnic nel prato verdissimo con le uova di cioccolato rotte il giorno prima nel pranzo di Pasqua. Purtroppo spesso ci ricordiamo il Lunedi dell’Angelo come quello in cui diluvia, si tirano fuori dall’armadio all’ultimo minuto le giacche pesanti e si ripete, come quasi ogni anno, che piove sempre. Le previsioni – scongiuri facendo – non sembrano pessime, perciò si può azzardare qualche programma per lunedì.

VISTA SUL LAGO
Per smaltire il pranzo di Pasqua, lunedì mattina, 17 aprile, il CAI Luino, in provincia di Varese, propone una facile e breve passeggiata per scoprire Il Balcone di Luino e ammirare il paesaggio del lago di Como visto dalle colline che si affacciano sulla città. Il punto panoramico è già bello di suo, ma in occasione delle festività è stato abbellito con l’Albero di Pasqua. Tutti i partecipanti, dopo la camminata, potranno sorseggiare un aperitivo. Il percorso inizia a Poppino, presso il posteggio cosiddetti della butega, poi si percorre la strada che porta alle frazioni di Bonga e Gaggio. L’ultimo tratto è un sentiero in mezzo al bosco, perciò indossate scarpe comode, fino al punto panoramico. Il ritrovo è alle 9.20 a Porto Lido, poi si parte con mezzi propri per Poppino. L’escursione è gratuita, per altre informazioni cailuino@cailuino.it.

CACCIA AL TESORO IN GIARDINO
Torna anche quest’anno quello che ormai è considerato un appuntamento fisso del giorno di Pasquetta, la Caccia al Tesoro Botanico di Grandi Giardini Italiani. Sono ventinove i giardini del nostro Paese che organizzeranno questo evento ludico-didattico tra isole, labirinti, laghetti, giochi d’acqua, boschi, sculture, vialetti e veri e propri musei all’aria aperta. L’evento è dedicato alle famiglie, in modo particolare a tutti i bambini dai 6 ai 12 anni, che potranno scoprire i tesori botanici custoditi nei giardini attraverso differenti attività pensate per loro. Anche i genitori e i fratelli più piccoli o più grandi saranno intrattenuti con attività green. Su ventinove giardini del circuito, ben dodici si trovano in Lombardia: Giardino Botanico Heller e il Vittoriale degli Italiani, entrambi a Gardone Riviera in provincia di Brescia, Isola del Garda a San Felice del Benaco in provincia di Brescia, Rocca di Lonato del Garda (Bs), Parco Nocivelli a Verolanuova (Bs), Villa del Grumello a Como, Villa Carlotta a Tremezzina, Como, Giardini di Villa Melzi d’Eril a Bellagio (Co), Parco della Fondazione Minoprio a Vertemate con Minoprio (Co), Rossini Art Site a Briosco, in provincia di Monza Brianza, Giardini di Villa Monastero a Varenna, Lecco, e Villa della Porta Bozzolo – bene FAI – a Casalzuigno, in provincia di Varese. Per tutte le informazioni dettagliate sulla Caccia al Tesoro potete consultare il sito web www.grandigiardini.it e vedere anche quali sono quelli aperti nelle altre regioni, nel caso in cui foste già in giro per l’Italia.

LE CICOGNE HANNO FATTO IL NIDO
E’ la stagione degli amori, oltre al risveglio della natura, e nel parco del Castello di Racconigi, in provincia di Cuneo, fervono i preparativi per le prossime nidiate. Una coppia di cicogne ha già trovato il luogo ideale per allestire il proprio nido: si tratta della cima del torrione progettato dal maestro barocco Guarino Guarini. Ora c’è solo da attendere perché i piccoli, una volta nati, saranno in grado di volare e di essere autonomi solo il prossimo autunno. Chi desidera salire, aderendo a una visita eccezionale e speciale, sulle mura del castello, dovrà aspettare qualche mese. Nel frattempo il parco si conferma la cornice perfetta per una passeggiata e per il picnic di Pasquetta all’ombra degli alberi secolari. Lunedì di Pasquetta il parco sarà aperto dalle 9.00 alle 19.00, con l’ultimo ingresso alle 18.00. Per chi desiderasse fare una visita il giorno di Pasqua, gli orari sono gli stessi. Ad attendere i visitatori, che possono perlustrare il parco sia a piedi sia in bicicletta, ci sono le fioriture bianche e rosa dei prunus e dei ciliegi selvatici. I più piccoli si divertiranno a scoprire con delicatezza gli animali del sottobosco: leprotti, scoiattoli, ricci, rospi, anatre selvatiche e anche le volpi guardinghe.

OVETTO O SOLDINO?
A Zurigo, in Svizzera, nel giorno di Pasquetta si celebra una tipica usanza di questa città che vede sfidare adulti e bambini. Si chiama Zwänzgerle e consiste nel lancio di una monetina da venti centesimi da parte degli adulti in modo che resti conficcata nel guscio dell’ovetto sodo. Se ci riescono, gli adulti possono mangiare l’uovo. Se invece falliscono, sono i bambini ad averla vinta: non l’uovo, ma la moneta. Ci si ritrova tutti alle 10.00 di lunedì 17 aprile in Rüdenplatz. Per altre informazioni, www.zuerich1.ch.

Articoli simili