Home » Featured » Al Pime una fiera per l’integrazione

Al Pime una fiera per l’integrazione

Un momento di festa ma anche di riflessione, di incontro tra culture e di conoscenza di storie che arrivano da lontano, magari anche dall’altra parte del mondo. Un’occasione per parlare di missioni, scelte di vita, integrazione e inserimento sociale, ma anche per conoscere da vicino l’attività di quelle realtà che sono in prima linea nel mondo del commercio cosiddetto equo e solidale. È Tuttaunaltrafesta, fiera che torna per il diciottesimo anno a Milano, nella sede del Pime di via Mosè Bianchi. Tre giorni di eventi per tutta la famiglia, da domani a domenica, tra stand, concerti, laboratori per bambini, convegni, presentazioni di libri e incontri con gli autori.

ESSERE “STRANIERO” • Migrazioni e migranti: sono le parole chiave che guideranno gli eventi dell’edizione 2017. Così l’apertura della manifestazione è affidata allo spettacolo teatrale Bilal. Nessun viaggiatore è straniero, proposto in due rappresentazioni venerdì alle 10.15 (per i ragazzi delle scuole superiori) e alle 21.00 (per tutti). Sempre venerdì, alle 18.30, è in programma un aperitivo solidale con le testimonianze dei profughi ospiti nella Caserma Montello, mentre domenica alle 11.30 la messa nella chiesa di San Francesco Saverio sarà presieduta da padre Alejandro Solalinde, prete messicano, candidato al premio Nobel per la pace per la sua lotta contro i “narcos”.

PER I BAMBINI • Gli stand delle cooperative del commercio equo saranno lo “sfondo” dentro cui si disegnano i dettagli della festa a cui sono invitati in particolar modo i bambini: a loro sono rivolti i laboratori che si terranno sabato e domenica. Falegnameria creativa, tiro con l’arco, clown e acrobata per un giorno, piccoli chef all’opera: ce n’è davvero per tutti i gusti, per chi ama “sporcarsi” le mani in cucina o per chi preferisce prendere in mano sega e cacciavite. Tutti i laboratori sono ad iscrizione obbligatoria presso lo stand di Tuttaunaltrafesta a 5 euro.

RUN4DIGNITY
Domenica Tuttaunaltrafesta sarà il punto di arrivo di una manifestazione podistica non competitiva (si può correre oppure camminare) organizzata dal gruppo milanese di runner solidali Marziani Inside che in questa occasione correranno a sostegno dei progetti del Pime. I Marziani e tutti i partecipanti alla corsa saranno “griffati” con il logo di Run4Dignity, la campagna solidale e social che si dedica a raccogliere scarpe da corsa usate e non, a sostegno dei missionari nel mondo. La manifestazione prenderà il via alle 9.30 da QT8, mentre l’arrivo in fiera è previsto attorno alle 11.00. È necessario iscriversi per partecipare: tutte le indicazioni sono sul sito www.tuttaunaltrafesta.it. Run4Dignity è stato lanciato nel 2016 ed è una campagna di raccolta di scarpe usate da running per sostegno alle missioni del Pime.

IL PIME
Il Pontificio Istituto Missioni Estere è una comunità di preti e di laici che dedicano la loro vita all’annuncio del Vangelo e alla promozione umana presso altri popoli e culture. Fin dall’inizio della sua storia (ufficialmente venne fondato nel 1926) i membri dell’Istituto sono stati preti e laici che vivono la loro vocazione missionaria ad vitam, ad extra, ad gentes ed insieme. Attualmente l’Istituto opera in Algeria, Bangladesh, Brasile, Cambogia, Camerun, Cina-Hong Kong, Costa D’Avorio, Filippine, Giappone, Guinea Bissau, India, Messico, Myanmar (Birmania), Papua Nuova Guinea, Taiwan, Thailandia, Usa. Una caratteristica, certo non esclusiva, ma gelosamente custodita e sviluppata nell’Istituto, è la sua vocazione alla “prima linea”, dove la parola di Dio non è stata ancora annunciata, la Chiesa non è ancora presente e dove sussistono particolari difficoltà.