Home » Consigliami » #Milanochelegge, speciale estate

#Milanochelegge, speciale estate

THRILLER

Paola Barbato

Non ti faccio niente

Piemme

420 pagine

17,50 euro

Non ti faccio niente nasce su Wattpad, la community di scrittori su cui negli ultimi anni sono stati scoperti diversi best seller, come After di Anne Todd. Qui, però, l’autrice è una garanzia: Paola Barbato è sceneggiatrice di fumetti come Dylan Dog. Il protagonista, Remo, è stato rapito da bambino da un uomo che per tre giorni non ha fatto altro che esaudire i suoi desideri e come lui molti altri bambini. Che una volta divenuti adulti si troveranno a dover affrontare il misterioso rapitore che sta facendo lo stesso con i loro figli.

FUMETTO

Daniel Cuello

Residenza Arcadia

BAO Publishing

167 pagine

20 euro

Uno degli esordi più interessanti: ai più Daniel Cuello è un nome già conosciuto online, che ora può dimostrare tutto il suo talento di scrittore e disegnatore. Residenza Arcadia è la storia di un condominio e dei suoi residenti, anziani perlopiù, avvezzi alla lamentela, al creare beghe e al pettegolezzo. Un posto terribile, che nasconde tutta la pesantezza del dolore e della solitudine. Lo stile di disegno di Cuello, nonostante la semplicità nelle linee, risulta davvero molto espressivo nel restituire i drammi interiori dei personaggi.

ROMANZO

Mathias Énard

Bussola

Edizioni E/O

418 pagine

19 euro

Questo romanzo di Énard è l’ideale per chi desidera qualità alta nella storia e nello stile. Vincitore del Premio Goncourt 2015, l’amore un po’ tormentato tra un orientalista austriaco e la sua collega francese è una scusa per indagare l’incontro-scontro tra la cultura orientale e quella occidentale, culture che Énard stesso conosce molto bene e racconta in modo coinvolgente grazie alla storia dei molti uomini e delle molte donne che, come lui e i protagonisti, hanno cercato il proprio punto d’incontro con l’Oriente.

SAGGIO

Tommaso Ariemma

La filosofia spiegata con le serie TV

Mondadori

140 pagine

15 euro

Come può un giovane professore fare in modo che i suoi alunni si appassionino alla filosofia? Incentrando le proprie lezioni sulle serie TV, approfittando di dialoghi, situazioni e comportamenti dei personaggi per ricondurli al pensiero filosofico del pensatore di turno. Un metodo simpatico per un saggio divertente, godibile in classe quanto sotto l’ombrellone.

Articoli simili