Home » job in the city » Bike to work: lavoratori, in sella!

Bike to work: lavoratori, in sella!

Si scrive Bike2Work, si dice al lavoro in bicicletta. Domani, ultimo giorno della Settimana Europea della Mobilità in Bicicletta, si celebra la quarta Giornata Nazionale del Bike to Work. E anche quest’anno Milano sarà una delle città simbolo di questo progetto che vede in prima linea la Fiab, la Federazione italiana degli amici della bicicletta.

FOLDING BIKE • «Crediamo che i ciclisti siano l’avanguardia del vivere bene in città», spiega Guia Biscàro, presidente di Fiab Milano Ciclobby. «Andare al lavoro in bicicletta è decisamente economico. E aiuta a cominciare nel modo giusto la giornata». Domani, anche a Milano, si terranno diverse iniziative per sensibilizzare sempre più persone all’utilizzo delle due ruote come mezzo di spostamento quotidiano. E grazie alla collaborazione tra Fiab e Brompton, noto brand britannico di bici pieghevoli, sarà possibile testare uno dei modelli di “folding bike” capendo al meglio il vantaggio di potersi spostare comodamente in città, lasciando l’auto in box.

RICONOSCIMENTI • Quando si parla di Bike to Work si pensa subito alla Bike Challenge che anche quest’anno vedrà sfidarsi le aziende dell’area milanese. Vengono premiate le organizzazioni che, entro il 31 ottobre, mettono “in sella” più lavoratori e le persone che avranno scelto più spesso la bicicletta come mezzo di trasporto quotidiano, indipendentemente dai chilometri percorsi. «Alla competizione possono iscriversi realtà pubbliche o private di ogni dimensione», spiegano gli organizzatori del contest. Che lo scorso anno ha coinvolto 550 aziende e oltre 6.500 lavoratori in tutta Italia e che, come ogni gara che si rispetti, prevede premi e riconoscimenti.

TRADIZIONE • «Per i dipendenti ci sono evidenti vantaggi in termini di salute, di benessere generale, di risparmio sui costi di trasporto e, per i partecipanti alla campagna, anche qualche piccolo premio messo in palio fra coloro che dimostreranno di aver davvero modificato il loro modo di spostarsi nel tragitto casa-lavoro», aggiungono dalla Fiab per incentivare la partecipazione alla Challenge. Che a Milano si ripete da quattro anni e dallo scorso anno è diventata nazionale. (An.Gue.)

INFO UTILI

La Bike Challenge 2017 si chiude il prossimo 31 ottobre. Per partecipare, basta iscriversi sul sito lovetoride.net e poi scaricare l’app ufficiale oppure connettere altre app compatibili come Ride Report, Strava, MapMyRide, Endomondo. Basta pedalare 10 minuti al giorno, dove si vuole. Sono previsti anche premi per chi “mette in sella” più amici e colleghi.