Home » Dove mi porti? » Il maniero avvolto nel mistero dei templari

Il maniero avvolto nel mistero dei templari

Una piccola valle costellata da oltre duecento castelli per la sua posizione strategica che collegava la Pianura Padana con il Brennero, una vera e propria porta per il grande Nord. È la Val Cavallina, che circonda il fiume Cherio, in provincia di Bergamo, nelle Alpi Orobie, da Trescore Balneario a Endine Gaiano Tra questi manieri, quello di Bianzano, risalente al Duecento, è uno dei più affascinanti e misteriosi, da cui si può ammirare un panorama splendido e seguire le tracce templari disseminate in tutto l’edificio.

LO STEMMA • Una serie di proporzioni numeriche e di simboli disseminati nell’edificio inducono a pensare che in origine il castello fosse una sede dei Templari. La presenza è avvalorata da alcuni indizi noti, cui se ne sono aggiunti in tempi recenti. Il primo segnale si trova nello stemma del Comune di Bianzano, dove compaiono due simboli: una conchiglia argentea e il bordone del pellegrino, chiari riferimenti al fatto che la località è stata zona di sosta per viandanti e fedeli. Erano i Templari a garantire assistenza ai pellegrini e potrebbero aver scelto questo centro come luogo di riferimento per il controllo dell’alta valle.

IL MEDAGLIONE • In secondo luogo, pare che a Castel del Monte, in Puglia, siano presenti elementi archeo-astronomici trovati anche a Bianzano: l’orientamento verso i 4 punti cardinali con gli angoli dell’impianto quadrato regola con precisione i raggi del sole durante solstizi ed equinozi. Tra i simboli, anche i “fiori della vita”, presenti in molti luoghi di culto templari, e le losanghe bianche e nere possono celare il dualismo cielo-terra e luce-tenebre, tipico della cultura templare. Sembra che il mistero del castello di Bianzano sia racchiuso in un medaglione decorato con uccelli sulla volta del maschio della torre. Si tratta di uccelli crocieri che secondo la leggenda avrebbero tentato di togliere le spine dalla corona di Cristo: anche qui, il rimando alla croce dei Templari è immediato. Per info e visite ortedeisuardo.com.

Francesca Grasso