Home » Featured » Cerchi lavoro? Attaccati al tram!

Cerchi lavoro? Attaccati al tram!

Quante volte al vostro candidarvi per un lavoro vi hanno risposto o, più probabilmente, fatto capire che l’unica era attaccarsi al tram? Bene, sul tram in questione si può salire, ma l’accezione qui è tutta positiva.

IL TRAM • Torna a Milano, da lunedì prossimo 23 ottobre fino a domenica 29, Il tram del curriculum, terza edizione dell’originale iniziativa promossa da Gi Group, in collaborazione con Atm e IgpDecaux, per aiutare tutti coloro che vogliono migliorare la presentazione del proprio profilo professionale, sia tradizionale che digitale. Come funziona? È molto semplice: un tram con una speciale livrea percorrerà tutti i giorni, dalle 11.00 alle 16.30, le vie del centro città (salita e discesa in via Cantù/Orefici e piazza Fontana) e, una volta a bordo, si potrà accedere a desk dedicati alla consulenza con il personale della multinazionale italiana del lavoro, con preziosi consigli a tutto tondo, anche – ed è una novità – sul proprio profilo LinkedIn. Prima di scendere, sarà pure possibile farsi fare uno scatto professionale da usare a corredo del proprio curriculum. Durante il percorso sono, inoltre, previste tre fermate Stop&Go (Ponte Veneto, Broletto e Albricci), che permetteranno la discesa a chi avrà già finito di farsi revisionare il cv o un rapido accesso a chi si troverà alle fermate lungo il tragitto. Per partecipare non serve registrarsi né prenotare: basta avere con sé una copia del proprio curriculum vitae in formato cartaceo o digitale e tutte le curiosità da soddisfare e i dubbi da sciogliere. Pronti? Prossima fermata: lavoro. Info su gigroup.it/tram.

Nodari (Gi Group): «Il cv è il biglietto da visita»
Cinque domande ad Alessandro Nodari, direttore Marketing e comunicazione di Gi Goup.

Perché questa formula?
«Al di là dell’aspetto originale e accattivante della cosa, ci siamo chiesti: perché devono necessariamente essere le persone in cerca di un’occupazione o di consigli ad andare in un’agenzia per il lavoro e non possiamo, invece, andare noi da loro? Dal punto di vista contenutistico, abbiamo scelto di occuparci di orientamento perché nell’attività quotidiana ci rendiamo conto che le persone hanno bisogno di un aiuto sugli strumenti base per cercare un lavoro».

A chi vi rivolgete?
«A tutti coloro che abbiano bisogno di rivedere il proprio curriculum vitae, sia cartaceo che digitale: è chiaro che abbiamo avuto finora e anche quest’anno ci aspettiamo soprattutto neolaureati, diplomati e persone in cerca del primo lavoro, ma porte aperte anche per profili di 40-50 anni che vogliono magari sistemare il loro profilo LinkedIn, strumento che possono conoscere meno».

I principali dubbi dei “viaggiatori”?
«L’ordine, per esempio, delle informazioni sul cv: molti mettono ancora prima l’istruzione e poi le esperienze lavorative, mentre il selezionatore vuole vedere subito queste ultime. Si tende, poi, a sottovalutare le esperienze extra lavorative, come hobby, volontariato e lavoretti vari: è importante, invece, inserirle e valorizzarle a dovere perché aiutano a capire la tipologia di candidato che si ha di fronte. Il curriculum è, infine, troppe volte ancora un mezzo meramente analogico: la stragrande maggioranza delle persone non inserisce link a LinkedIn, Twitter o a eventuali blog, mentre va fatto perché il cv oggi è una sorta di portale da cui partire per poi approfondire altrove».

Cv europeo sì o no?
«No: è vero che ha il pregio di catalogare le informazioni, ma è un format molto rigido. Preferisco e suggerirei un cv personalizzato, perché già il modo in cui è fatto mi dice qualcosa sulla persona che me lo presenta. È come un biglietto da visita: se sono tutti uguali, non hanno senso. Migliorare il proprio “biglietto da visita”, sia tradizionale che digital, è il primo passo per avere maggiori opportunità di successo nelle fasi di selezione delle aziende».

IL PERCORSO DEL TRAM
– Via Cantù/Orefici (salita e discesa)
– Ponte Veneto (fermata Stop&Go)
– Broletto (fermata Stop&Go)
– Albricci (fermata Stop&Go)
– Piazza Fontana (salita e discesa)