Home » in cattedra » Luigi Cremona, tra volontariato e lingue orientali

Luigi Cremona, tra volontariato e lingue orientali

L’Istituto di Istruzione Superiore “Luigi Cremona” è nato nel 2001 dalla fusione dell’omonimo Liceo Scientifico e dell’Istituto Tecnico “G. Zappa”. La nuova scuola ha potuto contare su un ricco patrimonio di risorse ed esperienze derivanti dalle tradizioni delle due precedenti, che hanno contribuito ad un notevole arricchimento dell’offerta formativa. Il corpo docenti è all’avanguardia e c’è attenzione nel supportare i ragazzi tramite varie forme di sostegno allo studio, come doposcuola, accoglienza degli allievi stranieri, orientamento e sportello di ascolto. Il Ministero ha conferito al Cremona il Certificato di Internazionalizzazione per gli anni scolastici 2011-2012 e 2012-2013 e l’istituto, nel dicembre 2013, è stato insignito dal Comune di Milano della Civica Benemerenza dell’Ambrogino per il suo Laboratorio Teatrale, oltre a diventare sede di un’Aula Confucio dell’Università di Milano. Il liceo scientifico si è pure distinto nel corso degli anni per il carattere sperimentale dei suoi corsi, incrementando le ore di scienze in tutte le sezioni, creando le aree di matematica PNI (Piano Nazionale di Informatica) e PNI con insegnamento di fisica anche nel biennio, ed introducendo una seconda lingua straniera (francese, tedesco, o spagnolo), oltre ad una sezione sperimentale di Diritto ed Economia.

STUDIARE COI GIUSTI STRUMENTI • Le attività laboratoriali rimangono il fiore all’occhiello di questa scuola, ricca di attrezzature ed attività. Oltre alle normali materie liceali l’istituto propone infatti approfondimenti legati alle arti visive ed espressive, alla rappresentazione grafica e alla tecnica fotografica, al potenziamento dell’ nglese. All’approfondimento Confucio di lingua e cultura cinese si accostano quello logico-matematico e quello chimico-biologico. I laboratori vanno dalla logica scientifica, come quelli di algebra lineare, statistica, informatica, biochimica, biotecnologia e robotica educativa, a quelli linguistico-letterari, come il seminario di scrittura creativa, di fotografia, o il dibattito filosofico. L’istituto è risultato più volte eccellente in ambito scientifico e per l’alto tasso di prosecuzione universitaria degli studi da parte dei suoi iscritti. La scuola ha introdotto, durante il quinto anno, un insegnamento di disciplina non linguistica in inglese, come ad esempio filosofia, scienze, arte, o storia, per rendere molto più efficace l’apprendimento della lingua scelta: la sperimentazione parte già dal terzo anno, con docenti formati e certificati. Per quanto riguarda l’obbligatoria alternanza scuola-lavoro, il Cremona organizza 200 ore di attività nel triennio, con più di 80 aziende ed enti partner, puntando molto sullo sviluppo di competenze digitali. Tutte le aule sono dotate di proiettori multimediali e nelle classi sono presenti Tablet e LIM. La scuola è fornita anche di tre palestre e di un campo sportivo all’aperto, ed organizza tornei di pallavolo, atletica leggera, corsa campestre, sci alpino e pallacanestro.

IL SOCIALE INSEGNA • Al Cremona si lavora e si riflette sulla dimensione sociale, sviluppando competenze di cittadinanza. I ragazzi partecipano ad iniziative di promozione della salute e la scuola è Polo per il Volontariato: organizza la Giornata del Volontariato, fornisce il Passaporto del Volontario e garantisce l’attività dei giovani durante almeno 20 ore di attività con la scuola in ospedale, alle scuole medie, di studio assistito tra pari, donazione di sangue, primo soccorso e cura dell’ambiente. «C’è sempre stato un bel clima qui – racconta Sergio, ex studente del Liceo -, un ottimo rapporto tra insegnanti e studenti, molta cooperazione, ed una vasta partecipazione d’istituto alle attività sia interne, che sociali e cittadine». La scuola ha vinto premi letterari, organizza lezioni con gli studenti del MIT di Boston su temi di carattere scientifico, fornisce le certificazioni Cambridge ed ECDL, ha un occhio di riguardo per la cultura asiatica, che comunica attraverso corsi di lingua cinese, conferenze, corsi di calligrafia e certificazioni. Ma l’offerta formativa sembra non finire mai, con la lettura di quotidiani in classe, musica nella didattica, spettacoli teatrali serali e dibattiti. «Unico neo: forse una zona un po’ troppo trafficata e mal frequentata soprattutto nelle ore serali, ma la scuola funziona bene, ed è migliorata moltissimo, durante gli ultimi dieci anni, sia dal punto di vista strutturale che organizzativo», chiude Sergio, ricordando con piacere gli anni trascorsi al suo interno.

CHI ERA CREMONA

Luigi Cremona è stato un importante matematico del XIX secolo che, attraverso la ricerca e l’insegnamento, ha contribuito all’elaborazione teorica della geometria proiettiva e alla sua diffusione nella scuola italiana. Nato a Pavia nel 1830, partecipò in gioventù alle lotte risorgimentali. Nel 1853, ottenuta la laurea in ingegneria civile e architettura, scelse la carriera dell’insegnamento, prima in licei di Cremona e Milano, poi all’Università di Bologna, titolare della cattedra di geometria superiore.

I CONTATTI

Viale Marche 71/73, Milano

Tel. 02.60.6l250

miis02600q@istruzione.it

iiscremona.gov.it