Home » Featured » Murat, sport da tutto il mondo

Murat, sport da tutto il mondo

Il Municipio 9 avrà un nuovo centro sportivo. Sulle “ceneri” del vecchio impianto di via Villani, nascerà il Murat Sport in community hub. Un investimento da 760mila euro che servirà per riportare in vita uno spazio oggi praticamente abbandonato, nonostante la presenza di due campi da tennis e uno da basket. Il centro verrà rivoluzionato, secondo il progetto presentato dall’architetto Mauro Mafrin e approvato dal Comune. A prendersi carico dei lavori sarà l’associazione sportiva La Salle, che avrà in mano anche la gestione dell’impianto prevista dalla gara indetta dall’amministrazione cittadina e vinta dall’associazione stessa. Ne verrà fuori, al termine dei lavori, una struttura polifunzionale in cui saranno presenti tantissime discipline: calcio, paddle, tennis, scherma in carrozzina, basket, pallavolo, un’area per lo skatepark e una per il fitness, oltre a uno spazio dedicato al coworking e a tanto verde. In più saranno previsti uno spazio per le feste e un punto ristoro. Complessivamente verrà coinvolta un’area di circa mille metri quadrati, coperti e riscaldati, in una zona che già può contare sulla piscina coperta di via Populonia, gestita da MilanoSport. Gli abitanti della zona potranno usufruire di tassi agevolati per gli ingressi.

NUOVO POLO • «Grazie al progetto proposto dall’associazione La Salle, il centro sportivo Murat giocherà un ruolo sempre più strategico e centrale nella vita del quartiere – le parole di Beppe Sala per salutare l’avvio del progetto –. Per crescere ad una sola velocità, Milano ha bisogno di iniziative in grado di proporre differenti esperienze, dallo svago al lavoro, proprio come farà la struttura polifunzionale del nuovo Murat. La passione per lo sport, unita al recupero di spazi simbolici della città, è una delle principali leve che l’amministrazione intende mettere a frutto per promuovere coesione e sviluppo sociale».

SOLDI FRESCHI •
Il lavoro di riqualificazione porterà respiro alle casse di Palazzo Marino che guadagnerà 12mila euro l’anno, secondo quanto stabilito dagli accordi sul canone che il gestore dovrà corrispondere. Un ottimo risultato, considerato che la base d’asta era di 819 euro. L’avvenuto accordo permetterà di avviare la macchina organizzativa, partendo dall’iter amministrativo che dovrebbe terminare entro fine anno. Alla termine del 2019, salvo imprevisti, è invece fissata la conclusione dei lavori.

760.000
l’investimento, in euro, previsto per il nuovo Murat sport

12.000
il canone annuo, in euro che La Salle corrisponderà al Comune

819
l’iniziale base d’asta, in euro, del canone d’affitto da destinare al Comune

2019
l’anno del probabile termine dei lavori