Home » Featured » Tuffi al chiaro di luna

Tuffi al chiaro di luna

Tuffi al chiaro di luna

Metti una sera a bordo vasca. Il caldo afoso che impedisce di dormire e i picchi di temperatura che Caronte ha portato con sé. Niente che non possa essere risolto con un tuffo in piscina. Di notte. Indiscutibilmente, l’atmosfera notturna che si crea intorno a uno specchio d’acqua è impagabile. E a Milano non mancano di certo le possibilità, con i tanti locali in cui è possibile organizzare una serata alternativa. Si va dagli aperitivi più tradizionali, alle serate danzanti, fino ai pool party veri e propri. Location che, in alcuni casi, sono pensate anche per ospitare anche feste private.

A PIEDI NUDI • Un must milanese sono i Bagni Misteriosi, il lido che ogni giorno rimane aperto per un “aperitivo a piedi nudi” a bordo vasca. La struttura sorge in zona Porta Romana, in via Botta, dà la possibilità di prenotare i tavoli o un’area riservata, di degustare un menù tipico, ascoltare musica o di organizzare feste private. Il giovedì è consentito anche tuffarsi in piscina.

SUGGESTIVA • Per chi ha in mente un pool party scatenato, la scelta può ricadere su Acquaworld, il parco acquatico alle porte di Milano, a Concorezzo. In programma domani (dalle 18.00 alle 0.30) c’è il Fluo Party: una serata scintillante e luminosa a bordo piscina, sulle note delle grandi hit storiche. Atmosfera chic e panorama mozzafiato, con vista sullo skyline milanese, sono le parole d’ordine di Ceresio 7, il sofisticato ristorante che propone cocktail ricercati e finger food a bordo vasca. Il locale, all’ultimo piano del Palazzo Enel (in zona porta Garibaldi), è in stile americano e mostra una Milano del tutto suggestiva. Provare per credere.

Bagni Misteriosi
Indirizzo: Via Carlo Botta 18, Milano
telefono: 02.89.73.18.00
Orari: Balneazione notturna il giovedì fino alle 23.00. Gli altri giorni, escluso il martedì, il bagno si può fare dalle 10.00 alle 18.00)
Aperitivo a piedi nudi: tutti i giorni dalle 19.00 alle 23.00

Acquaworld
Indirizzo: Via Giorgio La Pira 16, Concorezzo (Mi)
Telefono: 039.604.30.50
Orari: In settimana dalle 9.30 alle 20.30; venerdì dalle 9.30 alle 21.00; sabato dalle 9.00 alle 0.00. Gli orari variano in base agli eventi in programma

Ceresio 7 – Pools and Restaurant
Indirizzo: Via Ceresio 7, Milano
Telefono: 02.31.03.92.21
Orari: Tutti i giorni dalle 12.30 all’1.00

Idroscalo – Beach Bar Punta dell’Est
Indirizzo: Via Circonvallazione Est 19, Segrate (Mi)
Telefono: 02.77.40.59.30
Orari: Dalle 9.00 alle 21.00
L’happy hour è riservato al fine settimana

Aspria Harbour Club Milano
Indirizzo: Via Cascina Bellaria 19, Milano
elefono: 02.45.28.677
Orari: Dal lunedì al venerdì dalle 7.00 alle 0.00; sabato dalle 8.00 alle 23.30; domenica dalle 8.00 alle 21.00

Dalla riapertura, già record di accessi

Sono stati migliaia gli accessi nei centri balneari e nelle piscine scoperte milanesi in questi ultimi caldissimi weekend. Tra le giornate di picco più alto ci sono stati sabato 7 e domenica 8 luglio: nello scorso weekend infatti, i milanesi che hanno scelto la piscina sono stati in tutto 12.051. Secondo i dati diffusi da Milanosport, riferiti alla giornata di sabato e alla fascia oraria 10.00-16.30 di domenica, gli ingressi sono stati così distribuiti: alla piscina Argelati sono stati 1.545, al Lido 2.700, all’impianto Romano 3.149. Alla piscina Scarioni invece si sono contati 1.251 ingressi, 1.304 alla Piscina Saini, 1.221 all’impianto Cardellino. Mentre nella piscina Sant’Abbondio si sono registrati 881 accessi. Nel weekend precedente (30 giugno-1° luglio), gli accessi erano stati addirittura 15.123. In cima alla classifica dei centri balneari c’era sempre Romano con 4.150, poi Lido con 3.209, la piscina Argelati con 2.000 e Scarioni con 1.481. Tra le piscine scoperte, gli ingressi registrati al lido Saini sono stati 1.555 accessi, seguiva Cardellino con 1.536 e Sant’Abbondio con 1.132.

La curiosità
Il trend è il swimsuit

Sirenette per un giorno. Anzi, per una sera. Quando si viene invitati a un pool party, la questione outfit non è indifferente. Come si coniugano l’acqua e il caldo con un’ambientazione notturna ed elegante? La risposta sta in una sola parola: swimsuit. Il costume intero è appena tornato in voga. Se prima faceva un po’ troppo “sciura” anni Novanta e veniva preso in considerazione solo dalle nuotatrici olimpiche (o dalle bagnine di Baywatch), adesso è tornato prepotentemente negli armadi di (quasi) ogni donna. Nelle versioni più ricercate e con inserti che lo rendono un capo assolutamente trendy. Il costume intero, quindi, è quello che più si presta a una festa serale. Le più coraggiose potranno azzardare anche con i costumi più eccentrici. Quelli che magari non osereste indossare di giorno, su una spiaggia assolata, potrebbero essere la scelta migliore per un party notturno. Sì a tinte animalier, pop o effetto “optical”, bustini, inserti in paillettes o strass, pelle o velluto. Per completare il tutto, si può aggiungere un copricostume in seta, magari impreziosito da perle o lustrini.

NO AL TACCO 12 • Non è consigliabile esagerare con il trucco o con gli accessori, soprattutto se si prevede di fare un tuffo (in quel caso può essere utile portare con sé anche un cambio). Infine le scarpe, la nota dolente. I tacchi alti non sono certo l’ideale in queste occasioni, meglio puntare su scarpe aperte o infradito eleganti. Molto più semplice invece per gli uomini, che possono scegliere lo stile hawaiano, ideale per i party più movimentati. Colori sgargianti, costume e camicia a tema, collana di fiori e occhiali da sole fluo. Oppure, se la location è più raffinata, meglio andare sul sobrio: costume a pantaloncino in tinte neutre, camicia bianca (perfetto anche il lino) con la manica arrotolata. Sì al colletto alla coreana. Ai piedi infradito in pelle o mocassini casual e il gioco è fatto.