24.9 C
Milano
02. 08. 2021 23:06

Assessore della Lega uccide un uomo fuori da un locale. Salvini: «Legittima difesa»

I compagni di partito, tra cui lo stesso Salvini, sono già sicuri che si tratti di legittima difesa

Più letti

Protagonista della vicenda è l’assesore leghista alla sicurezza di Voghera, Massimo Adriatici, che al momento è in stato di arresto ai domicilari. Il tutto sarebbe successo ieri sera, quando fuori da un locale l’assessore avrebbe avuto una colluttazione con un uomo 39enne di origini marocchine. Dopo uno scambio di insulti e spinte, Adriatici avrebbe estratto la pistola e colpito l’uomo.

Assessore della Lega apre il fuoco

Secondo la ricostruzione dei fatti, l’uomo di origine marocchine avrebbe iniziato ad infastidire i presenti fuori dal locale, in particolar modo a molestare la ragazza. L’assessore della Lega davanti alla scena avrebbe avvisato una volante della Polizia.

Qui poi il racconto diventa fumoso. Adriatici ha dichiarato alle Forze dell’Ordine di essere stato aggredito dall’uomo dopo la chiamata e di essere ricorso all’uso della pistola, legalmente detenuta, per legittima difesa. L’uomo colpito è stato trasportato in ospedale, ma ad un certo punto le condizioni cliniche sono improvvisamente deteriorate fino al decesso.

salvini

Fin da subito i suoi compagni di partito gli hanno mostrato vicinanza per l’accaduto. È intervenuto anche il leader della Lega, Matteo Salvini: «Altro che far west a Voghera si fa strada l’ipotesi della legittima difesa. Aspettiamo la ricostruzione dei fatti, non ci sono cittadini che con il legittimo possesso delle armi vanno in giro a sparare. A fronte di una aggressione come extrema ratio ovviamente la difesa è sempre legittima».

In breve

Bollettino regionale, tasso di positività in crescita: Milano, +44 contagi

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 326 con la percentuale tra tamponi eseguiti (10.511 oggi) e positivi...