4.9 C
Milano
30. 11. 2022 21:43

Area B, anche la polizia contro Sala: «Arrogante»

Le forze dell'ordine pronte a scioperare, il Sindaco cosa farà?

Più letti

Ora anche i sindacati di polizia si mettono di traverso e dichiarano guerra all’Area B e, ovviamente, all’amministrazione del sindaco Beppe Sala. Il primo ottobre, come noto, prenderà il via ufficiale la nuova, mega, zona a traffico limitato della città, che di fatto comprenderà tutta Milano. Una cosa che non è andata giù a molti e, ultima, anche alla polizia. La quale, ora, si lancia contro l’assurda idea di vietare anche per le auto a benzina euro 2 e per i diesel euro 4 ed euro 5 l’ingresso in città. A scagliarsi contro il sindaco i sindacati, Siulp, Sap, Siap, Fsp, Fed Cospi e Silp Cgil, i quali hanno anche cercato di sedersi a un tavolo di confronto con l’amministrazione comunale, ma quest’ultima pare aver fatto orecchie da mercante. 

La polizia si scaglia contro Sala: «Palese arroganza» 

A causa della «palese arroganza posta in essere dall’amministrazione comunale, nel negare qualsiasi interlocuzione con gli scriventi e con la Polizia di Stato milanese in generale». Con questa motivazione i sindacati hanno annunciato lo stato di mobilitazione contro Area B: «Appare assolutamente impossibile condividere questo tipo di atteggiamento, assolutamente privo di quel garbo istituzionale che, come minimo, meriterebbero i portavoce di chi ogni giorno rischia la vita per assicurare la sicurezza dei cittadini milanesi – si legge nella nota –. La prerogativa istituzionale sottopone ad obblighi e servizi i professionisti della sicurezza, che non permettono un’organizzazione oraria, pensiamo ai servizi di controllo del territorio che si svolge sui quadranti orari h24, servizi ordine pubblico (manifestazioni, eventi sportivi, concerti, presidi) oppure alle operazioni di polizia giudiziaria». 

turista rapinato

Anche la Regione contro il Sindaco

Arrivata, ovviamente, la stoccata anche da parte di Romano La Russa, assessore alla sicurezza di Regione Lombardia: «Se perfino la Polizia di Stato critica le misure green imposte dall’alto (di Palazzo Marino), Sala si ponga qualche domanda. È la riprova che della sicurezza della città, se ne infischia. D’altronde il suo elettorato è radical chic, come hanno dimostrato i risultati delle politiche». Critica anche Silvia Sardone, europarlamentare e consigliere comunale della Lega: «La vergognosa chiusura del sindaco Sala alla Polizia di Stato che chiedeva deroghe in merito ad Area B è la dimostrazione lampante che alla sinistra della sicurezza non fregherà mai nulla. Mi chiedo come si possa avere una visione così miope da non capire il danno che Area B farà tra pochi giorni alle forze di Polizia. Assurdo e inconcepibile».

In breve

FantaMunicipio #12: Ied e Politecnico avanti tutta in città

Sono le università come Ied e Politecnico- e i progetti ad esse correlate - a spingere Milano in una...