4.9 C
Milano
30. 11. 2022 20:37

Area B, il Consiglio metropolitano approva la mozione per le correzioni: cosa può cambiare

Ecco le deroghe e le modifiche richieste al provvedimento del sindaco Sala

Più letti

Il Consiglio metropolitano di Milano ha approvato la mozione presentata dalla maggioranza di centrosinistra che chiede al sindaco di Milano e della Città metropolitana Giuseppe Sala delle piccole correzioni su Area B, la ztl che corrisponde a quasi tutta la città. Il documento è stato approvato con delle modifiche presentate dalla Lega che però si è astenuta dal votare la mozione, così come il sindaco Beppe Sala. Mentre Fratelli d’Italia non ha partecipato al voto e Forza Italia era assente.

Area B, le deroghe

La mozione invita il sindaco metropolitano a ridurre l’impatto potenzialmente negativo di Area B per i cittadini dell’Area metropolitana più soggetti a difficoltà nell’utilizzo del mezzo pubblico quale mezzo principale di spostamento, in particolare prevedendo il rinnovo della deroga almeno fino al 31/12/2022 per quei cittadini che hanno già acquistato un veicolo non inquinante o hanno sottoscritto un contratto di acquisto, leasing, noleggio a lungo termine. Tale deroga, oggi prevista solo per i cittadini del capoluogo, deve essere estesa a tutti i residenti del territorio metropolitano.

Area B

Modifiche e correzioni

Il documento invita poi a valutare la possibilità di accesso libero ad Area B a coloro che si dirigono e sostano presso i parcheggi di corrispondenza, a sostenere un sistema di sconti rivolti ai possessori di autovetture diesel euro 5, Euro 4 FAP e benzina Euro 2 che sottoscrivano nuovi abbonamenti del trasporto pubblico basso reddito. Inoltre per ridurre l’impatto potenzialmente negativo per i cittadini a basso reddito la mozione invita il sindaco alla sospensione del calcolo dei chilometri soggetti a soglia per i possessori di MOVE IN durante gli orari di non operatività di Area B (orari notturni e fine settimana).

«Una bastonata per Sala»

«Non è una mozione che soddisfa pienamente quanto noi avremmo voluto, ma vediamo comunque dei piccoli miglioramenti come la richiesta di cedere all’apertura di un tavolo che Regione Lombardia chiede da tempo, al fine di aumentare i chilometri e gli accessi nel territorio comunale – commentano il capogruppo della Lega Samuele Piscina e i consiglieri metropolitani Roberto Di Stefano, Raffaele Cucchi ed Ettore Fusco -. Il sindaco Sala ha di fatto preso una bella bastonata dalla sua maggioranza in Città Metropolitana».

In breve

FantaMunicipio #12: Ied e Politecnico avanti tutta in città

Sono le università come Ied e Politecnico- e i progetti ad esse correlate - a spingere Milano in una...