santa lucia
santa lucia

Una martire siracusana, che morì durante le persecuzioni di Diocleziano. Domani è Santa Lucia, ricorrenza particolarmente sentita in tanti Paesi del Nord Europa e in molte località italiane. In alcune città a Nord dello Stivale, la figura di Santa Lucia assume contorni natalizi, e porta i doni al posto di Babbo Natale: in particolare a Brescia, Bergamo e Mantova, dove i bambini trovano regali sotto il cuscino proprio nella notte del 13 dicembre, e ringraziano la Santa lasciandole in cambio latte e biscotti.

È venerata, poi, soprattutto a Bologna, a Verona e in Sicilia, dove si preparano arancini in suo onore. E quest’anno la tradizione siciliana riverbera anche a Milano, con l’Arancina Day, l’evento di Boatta Milano (piazzale Segrino 1), il ristorante che celebrerà la ricorrenza servendo arancini per tutto il giorno, dalle 12.00 a mezzanotte. Inizialmente infatti, la tradizione siciliana voleva che in questa occasione si rinunciasse a pane e pasta, per celebrare una Santa che aveva salvato il popolo dalla carestia. Ma ciò è diventato motivo di concedersi altre sfiziosità, tra cui ovviamente gli arancini, che sono diventati il simbolo della ricorrenza.

Imperdibile anche l’appuntamento milanese Santa Lucia Darsena Christmas Village, il villaggio che rimarrà allestito fino al 6 gennaio. Tra i mercatini della Darsena, svetta la casa galleggiante di Santa Lucia, che offre tante degustazioni di dolci.


www.mitomorrow.it

www.facebook.com/MiTomorrowOff/