24.4 C
Milano
12. 08. 2020 06:26

Il Comune mette all’asta la vecchia scuola di via Zama. Sardone: «Basta inerzia, sgombero immediato»

Il Comune di Milano ha messo all'asta l'ex scuola di via Zama abbandonata da decenni e occupata abusivamente da diversi senza tetto

Più letti

Milano, positivo nel centro d’accoglienza: scoppia il panico tra gli ospiti

Nel centro di accoglienza di via Quintiliano 46 è scoppiato il panico dopo che un ragazzo di origini ghanesi...

Bollettino regionale, nuovo aumento nei reparti ospedalieri: Milano, +12

Nessun decesso per il quarto giorno consecutivo, aumenta il saldo tra guariti e dimessi (+101). A Lodi si registrano...

Software Cad Elettrico Altium Designer

Non sarebbe bello usare un singolo software CAD elettrico in grado di rendere ogni fase di un processo di...

Si apre un nuovo spiraglio per la scuola di via Zama 23, nella periferia sud-est di Milano. L’edificio abbandonato da decenni e simbolo di degrado per il quartiere verrà battuta all’asta dal Comune. La cifra di partenza per acquistarlo sarà di 4,2 milioni di euro.

Un iter complicato. L’ex complesso scolastico risalente agli anni Trenta del secolo scorso, a forma di L, con tre piani fuori terra, era stato al centro del “lodo Leoncavallo” durante l’amministrazione Pisapia.

La Giunta Comunale lo aveva offerto in permuta al Gruppo Cabassi, proprietario dell’ex fabbrica di via Watteau occupata abusivamente dai militanti del “Leoncavallo”. Palazzo Marino avrebbe così concesso la scuola di via Zama al gruppo industriale in cambio della vecchia fabbrica, permettendo al Comune di regolarizzare il Leoncavallo.

L’operazione non andò a buon fine: da quel momento l’ex scuola fu occupata ripetutamente da senza tetto che cercavano un posto dove ripararsi soprattutto in inverno.

L’asta. La nuova vendita all’asta andrà in scena il prossimo 9 ottobre. Nonostante questa nuova svolta, l’eurodeputata Silvia Sardone è molto critica nei confronti dell’iniziativa di Palazzo Marino.

«Il Comune non può cavarsela solo con la messa all’asta dell’ex scuola di via Zama – ha dichiarato -: è dai tempi di Pisapia che si parla di riqualificare l’immobile, ma ancora oggi si trova occupato da decine di clandestini e spacciatori. Chiediamo per questo lo sgombero immediato e la messa in sicurezza dell’edificio in modo da scongiurare altre occupazioni».

 

In breve

Anagrafe, i nomi più scelti a Milano: i milanesi si rivelano “abitudinari”

Passano gli anni, ma non cambiano le preferenze per i nomi dei nuovi nati. Come accade stabilmente dal 2015,...

Bollettino regionale, nuovo aumento nei reparti ospedalieri: Milano, +12

Nessun decesso per il quarto giorno consecutivo, aumenta il saldo tra guariti e dimessi (+101). A Lodi si registrano zero contagi. Un contagio a...

Software Cad Elettrico Altium Designer

Non sarebbe bello usare un singolo software CAD elettrico in grado di rendere ogni fase di un processo di progettazione PCB molto più semplice...

Milano e i vantaggi dell’ecobonus

Tutti pronti a ristrutturare casa, grazie all’Eco-Bonus e al Sisma-Bonus. Ma cosa sono esattamente? Si tratta di importanti detrazioni fiscali (da ripartire tra gli aventi...

Gita fuori porta per il sindaco Sala: in Toscana dall’amico Beppe Grillo

Il sindaco Beppe Sala, come consueto, sta trascorrendo le vacanze estive in Liguria. Tuttavia quest'oggi ha fatto una capatina più a sud per la...

Potrebbe interessarti