20.6 C
Milano
17. 05. 2022 02:17

Baby gang a Milano: i negozianti hanno paura

Video sorveglianza e forze dell'ordine sono sufficienti per arginare il fenomeno?

Più letti

I negozianti hanno paura delle baby gang a Milano, gruppi di giovani che vandalizzano gli esercizi commerciali lasciando spesso danni ingenti a livello economico e tanta paura. Non che servisse uno studio per scoprire tutto questo, ma un recente sondaggio condotto da Confcommercio Milano ha svelato proprio questo: i commercianti temono atti vandalici, furti e azioni delle baby gang a Milano. 

Baby gang a Milano, atti vandalici che fanno paura 

Il sondaggio condotto da Confcommercio Milano, Lodi e Monza ha preso a campione 480 imprese che hanno risposto ad un questionario. Secondo lo studio, gli indicatori che misurano la sicurezza sul territorio sono la presenza di negozi sfitti (34%) e gli atti vandalici (30%). A seguire i furti nei negozi (26%) e i venditori abusivi (23%), prima di scippi (20%) e spaccio di droga (19%). In questo quadro s’inseriscono le baby gang, che dall’11% degli intervistati sono viste come una macchia per il territorio, un elemento di disturbo della sicurezza. Appena tre anni fa, nel 2019, le baby gang a Milano rappresentavano appena il 3,1% delle risposte dei commercianti. Un dato confortante, su tutti, quel 31% che non ha segnalato situazioni critiche di sicurezza e che solo l’1% ha detto che sì, queste situazioni malavitose potrebbe spingerlo a spostare o cedere l’attività.

baby gang a Milano
baby gang

Cosa chiedono i negozianti 

Ma cosa chiedono i negozianti al comune? Per aumentare la sicurezza ed evitare anche le baby gang a Milano, i commercianti chiedono alla giunta una maggiore presenza di forze dell’ordine (85%) e la video sorveglianza (46%), ma anche una migliore illuminazione delle strade (34%). Con abusivismo e contraffazione in aumento (81%): «I dati che emergono da quest’indagine rilevano una situazione soddisfacente del livello di sicurezza con la metà delle imprese che non ha subito reati – il commento di Mario Peserico, vice presidente di Confcommercio Milano, Lodi e Monza – non mancano comunque segnali di criticità se raffrontati al sentiment pre-pandemia: riguardano in particolare gli atti vandalici, i furti e fenomeni in aumento come le baby gang. E per oltre l’80% degli imprenditori abusivismo e contraffazione sono in crescita. Quest’anno abbiamo esteso l’analisi anche all’online e all’e-commerce: richiesta la competenza delle forze dell’ordine per accrescere la sicurezza».

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...