3.6 C
Milano
07. 12. 2021 20:07

Blu Wall, con gli Orticanoodles un muro per la consapevolezza sull’autismo

Più letti

Ha avuto luogo stamattina in viale Murillo 9 la presentazione di Blu Wall, il nuovo murale firmato da orticanoodles dedicato alla consapevolezza sull’autismo: l’opera si trova sulla parete sinistra dell’Hotel Astoria ed è stata fortemente voluta dalla Famiglia Doni, proprietaria dell’albergo, insieme alla onlus L’abilità, realtà milanese in campo da 23 anni a favore dei servizi educativi per bambini con disabilità e dei progetti di inclusione e accessibilità per le persone con disabilità intellettiva.

Blu Wall, un’opera d’arte per raccontare il mondo della disabilità

«Per noi è importante rifondare una nuova cultura della disabilità – afferma Carlo Riva, direttore dell’associazione L’abilità onlus – passando anche attraverso il linguaggio dell’arte. La vera novità per questa città è che un’opera d’arte possa raccontare del mondo della disabilità attraverso un linguaggio specifico ed unico per ognuno di noi, legato ad una emozione soggettiva: c’è chi può leggerci un bambino con la sua mamma o un bambino con la sua insegnante, ma anche l’adulto con disturbo dello spettro dell’autismo».

L’opera Blu Wall è stata concepita come un ampio spazio dedicato a tutte le sfumature del blu, colore indicato per avvalorare la consapevolezza sull’autismo, disturbo che colpisce un bambino italiano su 67:«il murale è una rappresentazione metaforica della ricerca e della consapevolezza sui disturbi dello spettro autistico – spiega l’autore dell’opera – ed include l’elemento floreale, un mezzo fondamentale per tradurre visivamente metafore e concetti astratti». 

Un murale dedicato anche al turismo inclusivo

La storica famiglia milanese Doni ha sposato in pieno il progetto Inclusive Hotel, nato dal gruppo alberghiero BWH (Best Western, WorldHotels) insieme alla consulenza specifica di L’abilità onlus, con l’obiettivo di formare il personale degli alberghi adatto ad accogliere persone con disturbi dello spettro autistico. «Si tratta di un murale dedicato non solo a tutti i cittadini – afferma Camilla Doni, portavoce della famiglia –  ma anche al turismo che noi definiamo “inclusivo”, dedicato a chi è soggetto ai sintomi dello spettro autistico».

Presente allo svelamento di Blu Wall anche l’assessore alla Casa e Piano quartieri Pierfrancesco Maran: «L’Hotel Astoria ha riaperto a settembre dopo un periodo difficile essendo stato un albergo Covid: oggi diventa protagonista di un intervento che riqualifica l’arredo urbano della zona con una finalità importante. Messaggio artistico e messaggio sociale viaggiano insieme alla speranza della ripresa della nostra città».

 

In breve

Milano, disagi in vista: sciopero nazionale dei mezzi contro il Green Pass

Ferrovieri e autisti dei mezzi pubblici incrociano nuovamente le braccia. Per il prossimo venerdì 3 dicembre è stato indetto...