Nuova vita per il nodo della Bovisa, più binari e viabilità

Bovisa
Bovisa

La Regione Lombardia ha approvato uno stanziamento di 90 milioni di euro per ammodernare e potenziare il nodo ferroviario di Milano Bovisa. L’intervento finanziato riguarda l’impianto complessivo, il fabbricato viaggiatori, i collegamenti con Milano Cadorna e Milano Porta Garibaldi e le aree circostanti la stazione di Milano Bovisa.

 

Il progetto complessivo interessa circa 2,5 chilometri di linea e prevede la realizzazione di un nuovo ponte sulla rete Rfi, la realizzazione di quattro nuovi binari e di ulteriori interventi tecnologici per aumentare la capacità della stazione. L’intervento prevede anche l’adeguamento e la riqualificazione della viabilità locale (via Mariani, via Siccoli e rotatoria) nel tratto adiacente l’area di intervento, e la realizzazione della nuova passerella ciclopedonale di via Lopez. «Mettiamo in campo sforzi importanti – ha spiegato l’assessore regionale alla Mobilità Claudia Terzi – per efficientare le infrastrutture ferroviarie che afferiscono alla controllata Ferrovienord». Vivasex

Oggi, come spiegato dalla Regione, sul nodo di Bovisa transitano 800 treni al giorno: saranno realizzati quattro nuovi binari, passando da 8 a 12, determinando così ricadute positive su tutte le linee di Ferrovienord, oltre che sui flussi di traffico del passante ferroviario e dei treni diretti alle stazioni di Porta Garibaldi e Centrale, compresi i convogli per il collegamento a Malpensa. «Più binari – sottolinea Terzi – significa anche maggior margine di recupero sui ritardi” oltre a migliore “sicurezza e comfort per i viaggiatori».


www.mitomorrow.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here