1.5 C
Milano
01. 12. 2022 07:56

Centro città, clochard dorme nel dehors di un locale: il titolare lo caccia con l’acqua gelata, il video 

il video dell’accaduto, il locale è il Mi.Ray di via Lecco 2

Più letti

Un clochard senza fissa dimora decide di dormire nel dehors di un locale, per ripararsi dal freddo che lentamente sta penetrando nella città di Milano. E il titolare della struttura, per liberarsene, decide che la cosa migliore da fare è spruzzargli addosso acqua gelata. Che, peraltro, come si vede dal video qui sotto, non sortisce particolari effetti. 

Il clochard dorme nel dehors, il titolare del locale gli spruzza addosso acqua ghiacciata 

L’accaduto in via Lecco 2 presso il locale Mi.Ray, in piena zona Porta Venezia. Una zona molto centrale della città, fatta anche di passaggio. Lì, verso le ore 14, un clochard decide di adagiarsi sul pavimento di un dehors completamente avvolto in una coperta. La cosa, però, non va giù al titolare del locale, che a quell’ora di un giovedì qualunque comunque ha bisogno del dehors per poter ospitare i suoi eventuali clienti, dal momento che la struttura apriva a partire dalle ore 18. E dunque ecco cosa accade: prende la canna dell’acqua e «innaffia» l’uomo, in particolare al volto e alla testa. Indugia più volte per essere certo di «colpirlo» per bene con il getto gelido. Poi il senzatetto si sveglia e cerca di rialzarsi. 

Il video diventa subito virale

Il video, nemmeno a dirlo, diventa subito virale e finisce su diverse pagine social che parlano della città di Milano. Il titolare del locale, però, non ci sta: «Era uno sconvolto, drogato, che stava dormendo alle due del pomeriggio, le sembra normale? – le sue parole dalle pagine del Corriere – Siamo esasperati, escrementi e bottiglie rotte, rapine e aggressioni è impossibile lavorare. Io quando sono aperto sono il primo che aiuta i senzatetto, ma non ne posso più». E il gesto poco umano? «Nessuna violenza. Violenza sarebbe se lo avessi preso a calci, trascinato. Quello non è un dormitorio, lì non si deve dormire. La mia è solo esasperazione. Non so se lo rifarei, ma così sono sicuro che così non lo rifarà neanche lui». Il gestore avrebbe detto che il senzatetto, una volta alzatosi, si sarebbe scusato prima di andarsene.

Lo sdegno della politica locale, pronto un esposto contro il titolare della struttura

Indignata la politica locale: «Oltre ad una totale indignazione io vorrei portare questa persona con le unità di strada del terzo settore e del Comune che ogni giorno e notte percorrono le strade di Milano per aiutare, parlare, sostenere le persone che vivono per strada. Penso che forse si renderebbe conto di quanta sofferenza ci sia in quelle donne e in quegli uomini. Ma anche di quanta umanità. Quella che lui ha dimostrato di non avere» le parole del consigliere comunale del pd, Alessandro Giungi. Gli fa eco ial presidente della commissione Sicurezza e coesione sociale del Comune, Michele Albiani: «È un gesto ignobile che non può avere alcun tipo di giustificazione. Siamo tutti in apprensione per le sorti della vittima di questa azione. Provvederò a fare un esposto alle forze dell’ordine, allegando il video, sparito dai social dopo le tante reazioni di condanna del gesto».

In breve

FantaMunicipio #12: Ied e Politecnico avanti tutta in città

Sono le università come Ied e Politecnico- e i progetti ad esse correlate - a spingere Milano in una...