corso sempione
corso sempione

È questione di pochi mesi per l’avvio dei lavori di riqualificazione di corso Sempione. Il progetto prevede l’apertura dei cantieri nel corso del 2020 con l’obiettivo di cambiare completamente volto ad uno dei principali assi di accesso a Milano. La ricetta? Più verde e corsie dedicate alla ciclabilità e ai pedoni, più sicurezza agli incroci, eliminazione del degrado e della sosta selvaggia ma anche più spazi regolari per i residenti.

Corso Sempione passerà da essere un vialone urbano a quattro corsie per senso di marcia a viale alberato con – per ogni direzione – un controviale, due parterre verdi alberati con all’interno una corsia da due metri di larghezza per ciascuno riservata alle le biciclette e ai pedoni e due corsie per senso di marcia per i veicoli, riequilibrando in questo modo completamente gli spazi.

Saranno riordinate le aree libere e verdi, spesso utilizzate per la sosta selvaggia. La riqualificazione consentirà di ridisegnare gli spazi della sosta regolare destinata soprattutto ai residenti, che passeranno da circa 700 a 966 posti. L’investimento per l’Amministrazione è di quattro milioni di euro e il progetto è già stato affidato a Metropolitana Milanese, raccogliendo già osservazioni del Municipio 8 e dei comitati di quartiere che da tempo chiedevano questo intervento.

«Un intervento importante – ha spiegato l’assessore comunale alla Mobilità, Marco Granelli – non solo per il peso dell’investimento ma soprattutto per l’impatto sul quartiere e su tutta la città. La strada oggi è completamente squilibrata a favore della mobilità a motore e presenta forti problemi di sosta selvaggia e degrado di tutta l’area verde benché si tratti di uno dei più begli accessi alla città, a carattere fortemente residenziale.

Il progetto valorizza le caratteristiche del corso e disegna un nuovo asse ciclo pedonale in direzione centro-nord che collegherà l’Arco della Pace, piazza Firenze, Cascina Merlata e il distretto Mind». Il percorso ciclo pedonale di corso Sempione comprenderà anche la riqualificazione di piazza Firenze, la moderazione di velocità (Zona 30) dei controviali di viale Certosa e il collegamento con il piazzale del Cimitero Maggiore sempre con interventi di moderazione della velocità. Questa ciclabile sarà collegata attraverso la Zona 30 di via Domodossola alle ciclabili di CityLife.


www.mitomorrow.it

www.facebook.com/MiTomorrowOff/