22.9 C
Milano
25. 07. 2024 07:51

Indagine di Deloitte: sarà boom di mezzi condivisi

L'indagine parte dal caso cinese dove il bike sharing è aumentato del 150%

Più letti

Sarà un tripudio di mezzi condivisi a noleggio. E’ questa la tendenza delineata per la Fase 2 dallo studio di Deloitte intitolato “From now on. Mobility Boost”.

 

Mezzi condivisi, l’indagine di Deloitte

Secondo l’indagine, ci sarà lo sviluppo di alcune forme di sharing fino ad oggi considerate embrionali come ad esempio monopattini, bike e scooter che potrebbero rappresentare un modo sicuro e conveniente per muoversi all’interno delle città. In Cina a tre mesi dal contagio l’utilizzo del bike sharing è aumentato del 150%.

L’altra faccia della medaglia è però rappresentata dall’altrettanto probabile trasformazione che attende forme più consolidate e oggi messe a rischio, come il car pooling (sostenibile a livello ambientale, ma in contrasto con i bisogni di distanziamento sociale) e il car sharing, chiamato a prevedere forme più sicure, a partire dalla sanificazione dei mezzi.

Mezzi condivisi, i dati dell’indagine

Sul fronte degli operatori di nuova mobilità, tutti sono stati colpiti a loro volta dai blocchi della circolazione, si assiste a una contrazione degli utilizzi con picchi fino al 70%, mentre il noleggio ha visto in Italia un calo vertiginoso delle immatricolazioni a marzo 2020 rispetto al 2019 (-98% immatricolazioni a breve termine, -80% a lungo termine).

In breve

Il Municipio 1 vince il FantaMunicipio 2024, il presidente Abdu: «Tuteliamo le identità dei singoli quartieri»

Il FantaMunicipio di Mi-Tomorrow di quest’anno ha visto trionfare il Municipio 1 guidato dal 2021 dal presidente Mattia Abdu...