Giovedì, alle 18.45, il Duomo di Milano scriverà un nuovo altro capitolo del suo racconto di luce. A quell’ora, infatti, ci sarà l’attesa accensione del nuovo impianto d’illuminazione esterna della Cattedrale. Dopo il completamento della nuova illuminazione interna del Monumento inaugurata per Expo 2015 e di quella della Madonnina, della facciata e delle vetrate ultimata due anni fa, domani sarà il momento dell’accensione di quella perimetrale e della parte alta del Duomo, comprendente le coperture e le guglie.

IL PROGETTO • Il progetto, commissionato dalla Veneranda Fabbrica del Duomo ed affidato all’Ing. Pietro Palladino dello Studio Ferrara Palladino e Associati, approvato dalla Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio di Milano, è stato frutto un accordo stipulato congiuntamente con il Comune di Milano e A2A. La Veneranda Fabbrica si è fatta interamente carico dell’acquisto dei nuovi corpi illuminanti relativi all’impianto, con un investimento di oltre un milione di euro. E’ prevista la sostituzione dei 378 apparecchi (non a led), installati precedentemente, con 574 proiettori a led: di questi, 368 sono allocati sulle Terrazze del Duomo e 206 sono invece distribuiti sui pali ed i palazzi circostanti.

«Una nuova illuminazione esterna per il Duomo di Milano è il dono che la Veneranda Fabbrica ha scelto di fare ai milanesi ed ai milioni di turisti che ogni anno giungono in città per visitare il Monumento in occasione del Natale», spiega il Presidente della Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano, Fedele Confalonieri. «L’occasione della nuova illuminazione esterna del Duomo esprimerà in modo ancora più impressivo il senso della liturgia del Natale», sottolinea Mons. Gianantonio Borgonovo, Arciprete del Duomo. «Per il nostro Gruppo aver contribuito a valorizzare il patrimonio artistico e culturale di Milano con una nuova luce a led per il monumento simbolo della Città è motivo di grande orgoglio. – dichiara Valerio Camerano, Amministratore Delegato di A2A –. Il Duomo rappresenta a pieno titolo un “modello” virtuoso anche dal punto di vista della sostenibilità ambientale e dell’innovazione».

E un concerto gratuito
Si rinnova la tradizione di Natale

Subito dopo l’inaugurazione della nuova illuminazione, le porte del Duomo, alle 19.30, si spalancheranno per accogliere i milanesi ed i turisti in occasione del tradizionale concerto di Natale offerto alla città dalla Veneranda Fabbrica del Duomo e dal Comune di Milano, con il sostegno di Assolombarda. Il concerto, ad ingresso libero fino ad esaurimento posti dalle 18.45, prevede estratti dal Messiah di Händel eseguiti da laBarocca, l’ensemble specializzato in musica sei-settecentesca dell’Orchestra Verdi diretto dal Maestro Ruben Jais, affiancato dall’ensemble vocale diretto dal Maestro Gianluca Capuano e da quattro voci soliste. Un’occasione di festa che rappresenta anche un significativo momento per raccontare in piazza l’avventura di luce della Cattedrale, con un ledwall che, grazie alla collaborazione con Clonwerk, accoglierà dapprima quanti entreranno in Duomo per il concerto e trasmetterà lo stesso in diretta streaming, condividendo con tutti i cittadini l’augurio per le festività. PC