27.7 C
Milano
18. 05. 2022 20:48

Fa’ la cosa giusta? No, facciamola: diciotto anni con la Fiera del consumo critico

Da venerdì prossimo torna la tre giorni dedicata al consumo critico

Più letti

Fa’ la Cosa Giusta! diventa maggiorenne. La fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita organizzata da Terre di Mezzo Editore compie 18 anni e dal 29 aprile al 1° maggio torna in presenza dopo due anni a Fieramilanocity. L’ingresso è gratuito: basta pre-registrarsi online su falacosagiusta.org. Questa edizione, che raccoglie 500 espositori e oltre 250 appuntamenti tra incontri, presentazioni e laboratori, è dedicata ai temi della pace, dell’accoglienza, della gentilezza, della cura del pianeta e del prossimo.

La fiera è suddivisa in dieci sezioni tematiche: turismo consapevole e grandi cammini, il pianeta dei piccoli, critical fashion, cosmesi naturale e biologica, mangia come parli, street food, area vegan, pace e partecipazione, servizi per la sostenibilità e la mobilità, abitare green. «Il settore maggiormente in crescita è quello del turismo sostenibile – afferma Miriam Giovananza, direttore editoriale di Terre di Mezzo – che mostra una grande capacità di resistenza e di rilancio, così come la sezione dedicata al cibo Mangia come parli» con i suoi 85 espositori e le proposte di degustazioni.

«La sezione Pace e partecipazione ci accompagna fin dalla prima edizione – prosegue Miriam Giovananza – ma mai come quest’anno è così significativa». A questo tema sono dedicati diversi incontri. Sabato 30 aprile alle 11.30 alla Sala Arancione si terrà il dibattito Spendere per le armi o spendersi per la pace? con Francesco Vignarca, coordinatore delle campagne della Rete Italiana Pace e Disarmo, e Rossella Miccio, presidente di Emergency. Nello stesso giorno, alle 14.00 in sala 6 Rossa Gad Lerner dialoga con padre Alex Zanotelli in Perché non siamo una umanità plurale. Per tutta la durata di Fa’ la cosa giusta! nello spazio denominato piazza ResQ si terranno incontri sull’accoglienza e sull’attuale situazione geopolitica in collaborazione con la onlus ResQ-People Saving People.

Cura dell’ambiente, lotta al riscaldamento globale ed economia circolare sono tre temi che rientrano in tutte le iniziative e ai quali sono dedicati appuntamenti specifici. Tra le novità c’è Circool, progetto frutto della collaborazione fra QWAU!-We are urban! Milano e IlVespaio che punta al riciclo della plastica con il coinvolgimento attivo dei cittadini. La plastica viene triturata e trasformata in oggetti di arredo urbano.

Oltre agli stand espositivi e agli incontri la tre giorni propone spettacoli teatrali, proiezioni di documentari, mostre, concerti, appuntamenti con il benessere mentale e fisico, fino alle attività per bambini e alle iniziative che si svolgono all’esterno della fiera. «Il nostro intento è aiutare i visitatori a fare chiarezza sulla complessità che ci circonda attraverso linguaggi artistici diversi», spiega Corinne Barbieri, coordinatrice del programma culturale.

Per entrare nei padiglioni (Gate 4, M1 Lotto – M5 Portello) è necessario indossare la mascherina, ma non serve il green pass. Per partecipare ai convegni bisogna invece essere in possesso del certificato verde rafforzato, mentre per sedersi ai tavoli a mangiare è sufficiente il green pass base.

Fa’ la cosa giusta, arriva la Fiera dei Grandi Cammini

Fra le novità di questa edizione c’è la Fiera dei Grandi Cammini, manifestazione dedicata a itinerari storici e tematici da percorrere a piedi o in bici: un’occasione per far incontrare gli appassionati di cammino, istituzioni, tour operator, guide escursionistiche e amanti del turismo “dolce”. Venerdì dalle 15.00 alle 18.00 in sala 1 è previsto Italia, Paese dei cammini, convegno per fare il punto sull’identikit dei camminatori italiani. Nella sezione Turismo consapevole e Grandi Cammini sarà presente una piazza dedicata al Viaggio Italiano con incontri per scoprire borghi, vie (come l’Appia Antica), percorsi enogastronomici e turismo all’aperto del nostro Paese.

Lo spazio è gestito dalle regioni italiane con il sostegno del ministero del Turismo. Sabato 30 alle 9.30 saranno presentati i dati della prima ricerca sugli itinerari lombardi realizzata dall’associazione WABI con il contributo di Regione Lombardia. Per restare nella nostra regione, domenica alle 13.00 si parla della via Francisca del Lucomagno; al centro dell’incontro delle 13.30 c’è invece il Sentiero del Viandante. Anche gli appassionati di cicloturismo hanno a disposizione un programma dedicato.

Terra Madre
Mostra fotografica con 40 immagini realizzate da grandi fotografi sulla sostenibilità ambientale in Africa, continente che subisce più di tutti gli effetti dei cambiamenti climatici, ma che può fungere da laboratorio per trovare soluzioni innovative per la salvaguardia del Pianeta. Piazza Terre di Mezzo.

Plogging
Appuntamento all’incrocio fra via Scarampo e viale Teodorico per correre a piedi o sui rollerblade raccogliendo i rifiuti della Montagnetta di San Siro in compagnia di Simone Lunghi degli Angeli dei Navigli. Alle 12.30 i partecipanti si ritroveranno in fiera con i rifiuti raccolti. Domenica ore 10.00.

La balena
La plastica minaccia la salute del Pianeta. Worldrise invita a realizzare un’installazione collettiva portando da casa frammenti di plastica puliti, che saranno applicati sulla sagoma di una balena per dare nuova vita ai rifiuti e imparare le regole di comportamento sostenibili. Stand Worldrise Onlus.

Fame di futuro
Incontro sui nuovi alimenti, dalla carne di origine vegetale ai cibi a base di insetti e meduse a cura di Agnese Codignola, giornalista, di Ester Miozzo, responsabile marketing di Planet Farms e di Riccardo Bottiroli, esperto di “cibi del futuro”. Sabato ore 12.00, Piazza Terre di Mezzo.

Come parla il perfetto dittatore
Laboratorio-spettacolo per conoscere la retorica del totalitarismo: quali sono gli ingredienti che i dittatori mettono in campo per infiammare le folle? Lo raccontano la divulgatrice Flavia Trupia e l’attore e regista Enrico Roccaforte. Sabato ore 15.00, Sala 6 Rossa.

One Earth – Tutto è connesso
Documentario di Francesco De Augustinis sul ruolo e sulle conseguenze hanno la produzione e il consumo di cibo. Partendo da un allevamento intensivo di suini cinese, il racconto si sposta al resto del mondo, mostrando come il sistema alimentare stia compromettendo il fragile equilibrio del pianeta.

La genesi del rigenero
Monologo ironico scritto e interpretato da Beppe Allocca sul riciclo degli scarti tessili a Prato. «Non è il classico evento culturale sulla sostenibilità – spiegano gli organizzatori – ma uno spettacolo a tutti gli effetti, senza scenografia, senza costumi, senza luci». Sabato ore 18.00, Sala 6 Rossa.

Vita da prof
All’interno di Sfide si svolge l’incontro con Valentina Presti, professoressa di lettere che attraverso la sua pagina Facebook Portami il diario racconta in modo dissacrante le giornate passate tra i banchi. Con lei anche il giornalista e maestro Alex Corlazzoli. Domenica ore 15.30, Sala 2.

Tenda esperienziale
Il visitatore può vedere da vicino una missione di Medici Senza Frontiere “sul campo” osservando gli strumenti che gli operatori umanitari utilizzano ogni giorno nel mondo e mettendosi alla prova nel prendere decisioni immediate, come fanno i medici in contesti di emergenza. Stand MSF.

Ovunque natura
Il fioraio Maurizio Bollettini ha realizzato un piccolo giardino dove i bambini potranno scoprire le piccole metamorfosi urbane tramite tre scatole magiche interattive. Durante i tre giorni della fiera lo spazio ospiterà laboratori, storie, musiche e danze legate alla natura. Stand Trillino Selvaggio.

Fa’ la cosa giusta, c’è anche la quinta edizione di Sfide. Piero Magri: «Salone dedicato a insegnanti e famiglie»

piero magriIn contemporanea con la fiera si svolge la quinta edizione di Sfide – La scuola di tutti, salone dedicato a insegnanti, dirigenti, studenti e famiglie. Tra i convegni di punta, c’è l’incontro con la sottosegretaria al ministero dell’Istruzione Barbara Floridia, che presenta ReGenerazione scuola, piano del Ministero sugli obiettivi dell’Agenda 2030 dell’ONU per la transizione ecologica (Sabato alle 11.00, Sala 6). «E’ importante ritrovarsi in presenza – afferma Piero Magri, direttore esecutivo e responsabile del progetto Fa’ la cosa giusta! – I visitatori possono così parlare con i relatori anche a margine degli incontri».

Quali sono i temi di quest’anno?
«Innanzitutto il concetto di scuola universale, inteso come valorizzazione delle unicità di ogni studente. L’argomento sarà affrontato sabato alle 10.00 con Gianni Trezzi, preside del liceo Parini di Seregno. Parleremo anche di valutazione. Lo faremo venerdì alle 11.30 all’incontro Non sono un voto, attraverso gli occhi del pedagogista Mario Lodi, a cento anni dalla sua nascita».

Altri incontri da non perdere?
«Sul malessere degli adolescenti segnalo l’appuntamento con lo psicologo e psicoterapeuta Matteo Lancini e con la professoressa della Bicocca Giulia Pastori (sabato alle 10.00). Un altro incontro interessante è quello con Sabina Minuto, docente che riesce a far amare Leopardi ai ragazzi degli istituti professionali (domenica alle 11.30)».

Cos’è “Io insegno così, e tu?”?
«E’ uno spazio nel quale docenti della stessa materia possono confrontarsi su metodi didattici innovativi che hanno messo in atto per risolvere difficoltà incontrate nel loro percorso di insegnamento. Un “esperimento” che si terrà venerdì alle 15.30».

Quali sono gli incontri dedicati agli studenti?
«Venerdì alle 10.00 ci sarà un laboratorio organizzato da alcuni docenti della Bicocca insieme a studenti delle superiori per mettere in pratica tecniche di ascolto reciproco. Fra gli altri cito inoltre il Tavolo delle ragazze (sabato alle 14.00): l’insegnante Giusi Marchetta crea momenti di incontro fra studenti e studentesse sul tema del sessismo».

…e quelli rivolti ai genitori?
«Domenica alle 14.00 si svolgerà Scopriamo le carte del dialogo: laboratorio per ricomporre la relazione fra genitori e docenti. Lo stesso intento è perseguito dal laboratorio L’arte di trovare un senso tenuto dallo psicologo Cristiano Pravadelli (domenica alle 11.30)».

Dal 29 aprile al 1 maggio
Fieramilanocity
Ingresso gratuito
Pre-registrazione su falacosagiusta.org

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...