Fuga da Milano: l’assalto a Porta Garibaldi

In bus e in treno: la discesa verso il Sud. Aerei deserti, Alitalia si ferma a Malpensa

spostamenti fuga da milano
spostamenti fuga da milano

Fuga da Milano. È bastata la circolazione di una bozza del nuovo DPCM, nella notte tra sabato e domenica, per provocare la reazione di centinaia di persone che hanno preso d’assalto, in particolare, la stazione di Porta Garibaldi.

 

Fuga da Milano, folla a Lampugnano per i bus

Si è trattato soprattutto di viaggiatori che hanno scelto di tornare nelle città d’origine al Sud Italia. Ieri mattina, invece, da prima delle 7.00 si era affollato anche il terminal di Lampugnano, principale scalo per i pullman di linea diretti in tutta Italia e all’estero. Ad attendere i bus, in questo caso, sono stati soprattutto gli stranieri, preoccupati di non poter tornare al loro Paese.

In Stazione Centrale molti viaggiatori si sono trovati smarriti senza informazioni precise, ma senza alcuna ressa. Per quanto riguarda gli aerei, Alitalia ha reso nota la decisione di sospendere tutta la propria attività sull’aeroporto di Milano Malpensa.

Fuga da Milano, la situazione degli aeroporti

Al netto della riduzione dei voli da e per Milano, a Linate non c’è stata alcuna corsa ai check in: semi deserti i voli verso Roma Fiumicino, mentre le cancellazioni hanno riguardato collegamenti con Napoli, Roma, Perugia, Alghero, Bruxelles e Francoforte. Per info sui voli Alitalia si consiglia di contattare il numero 892.010.

fuga da milano
fuga da milano

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here