4.2 C
Milano
20. 01. 2022 23:13

Al giardino delle Culture un Monopoli tutto al femminile per raccontare le donne di Milano

In occassione della Design Week, lo studio Progettomenodue ha realizzato questa curiosa installazione: le immagini

Più letti

PROGETTOMENODUE, lo studio di decorative design tutto al femminile di Sara Delfanti ed Emanuela Tarlocco, presenta in occasione della Milano Design Week l’installazione artistica dal titolo “Le Icone di Milano, l’arte di mettersi in gioco”.

Un Monopoli tutto al femminile: l’installazione

Un’installazione fuori scala, ispirata a un classico gioco da tavolo – il Monopoli– che vuole raccontare una Milano contemporanea, fatta di tante donne ispiratrici, milanesi di nascita o di adozione, che con la loro grinta e visione hanno saputo mettersi in gioco lasciando un segno indelebile nei campi della moda, del design, della cultura, dell’imprenditoria, dell’arte, dello spettacolo.

Seppur in chiave leggera, questo Monopoli tutto al femminile, vuole essere uno spunto di riflessione sulla tematica di genere e su quanto le donne non hanno il riconoscimento che meritano, nella speranza che la toponomastica della città cambi e che il gap infelice di 140 vie dedicate a donne su 4250 sia presto colmato.

Donne milanesi e rivoluzionarie

Il gioco diventa il mezzo per celebrare le donne icone di Milano e, attraverso la dimensione del gioco e della condivisione, vuole far conoscere ai visitatori le loro storie, il loro impegno e la loro creatività. Su ogni casella, accanto al nome della persona, è presente un QR code che, inquadrato, rimanda a una pagina dedicata che ne racconterà la storia. La scenografia riprende tutti gli elementi del Monopoli ed è stata concepita per fotografarsi e interagire con essa.

Ogni elemento è giocato su colori accattivanti: dalle pedine realizzate in stampa 3D coni simboli della “milanesità” come il panettone, ai dadi oro e rosa, al tabellone, alle banconote colorate con i più importanti simboli architettonici della città. Per rimanere in tema di “milanesità” anche il pattern al centro del tabellone, grande 16×16 metri, riprende graficamente il pavimento del Duomo di Milano.

Sulle caselle si incontreranno nomi come quello di Miuccia Prada, Cristina Fogazzi, Samantha Cristoforetti e tante altre ancora. L’opera è visitabile dal 4 al 10 settembre (10-19) presso il Giardino delle Culture in via Emilio Morosini 8 ed è stata realizzata in partnership con CANDYSLAB, EXTREMEFACTORY e MiNIMALS.

In breve

Milano, disagi in vista: sciopero nazionale dei mezzi contro il Green Pass

Ferrovieri e autisti dei mezzi pubblici incrociano nuovamente le braccia. Per il prossimo venerdì 3 dicembre è stato indetto...