3.7 C
Milano
30. 11. 2020 08:25

Un’attesa lunga vent’anni: finalmente apre il giardino di via Sismondi 32

In autunno il giardino verrà intitolato al giornalista Beppe Viola, che abitava nella zona

Più letti

Bollettino regionale, diminuisce la pressione sugli ospedali: Milano, +386

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 3.203, di cui 287 “deboli”, con la percentuale tra tamponi eseguiti (28.434...

Le piste da sci svizzere sono aperte. I milanesi ci provano?

Di aprire le piste da sci in Italia proprio non se ne parla. Tutto sommato i vicini svizzeri le...

Milano si accende tra sobrietà e speranza: in arrivo le luminarie natalizie

Sobrietà e speranza, sono queste le due parole che caratterizzeranno le luminarie natalizie in città in occasione delle prossime...

L’intervento è stato realizzato ma i cancelli non sono mai stati aperti. Conoscono bene la storia di via Sismondi 32 gli abitanti della zona piazzale Susa. Nel 2002, dopo il via libera dell’Amministrazione, doveva essere realizzato un parcheggio sotterraneo ad uso del condominio. Successivamente si sarebbe dovuta creare un’area verde attrezzata aperta al pubblico.

Un’attesa lunga vent’anni: finalmente apre il giardino di via Sismondi 32

A causa dei cancelli chiusi si raggiunse un nuovo accordo tra l’Amministrazione e il condominio: il settore Verde ha successivamente ripristinato la vivibilità dell’area con un intervento da circa 35mila euro che ha visto la posa di uno scivolo doppio con ponte, un gioco a molla, una cunetta in gomma e la gomma antitrauma. Il settore Verde se ne prenderà cura per i prossimi sette anni, la manutenzione passerà poi in carico al condominio.

Dopo un’attesa lunga vent’anni, si è messo un punto alla questione burocratica ed il giardino di via Sismondi 32 ha finalmente aperto al pubblico. «E’ una notizia molto attesa dal quartiere – dichiara l’assessore al Verde Pierfrancesco Maran – Stiamo lavorando a una città a 15 minuti, dove ognuno possa trovare verde e servizi vicino casa. In quest’ottica, spazi come questo sono importantissimi per la socialità».

SCARICA L'AUTOCERTIFICAZIONE SCARICA AUTOCERTIFICAZIONE

In breve

La zona arancione non piace ai ristoratori: «Basta, siamo stremati. Torniamo in piazza»

Oggi riaprono i negozi, ma non ancora bar e ristoranti. «Basta, siamo stremati, senza ulteriori aiuti la ristorazione muore»,...

Le piste da sci svizzere sono aperte. I milanesi ci provano?

Di aprire le piste da sci in Italia proprio non se ne parla. Tutto sommato i vicini svizzeri le hanno già aperte. Ma è...

Milano si accende tra sobrietà e speranza: in arrivo le luminarie natalizie

Sobrietà e speranza, sono queste le due parole che caratterizzeranno le luminarie natalizie in città in occasione delle prossime festività. Una scelta voluta dall’Amministrazione,...

La zona arancione non piace ai ristoratori: «Basta, siamo stremati. Torniamo in piazza»

Oggi riaprono i negozi, ma non ancora bar e ristoranti. «Basta, siamo stremati, senza ulteriori aiuti la ristorazione muore», è il grido d’allarme rilanciato...

Cenone a Natale e Capodanno? Il decreto serve l’escamotage

Nel decreto emanato lo scorso 24 ottobre era presente una piccola falla nelle restrizioni legate al mondo della ristorazione. Mentre a bar e ristoranti...

Potrebbe interessarti