7.8 C
Milano
05. 12. 2021 14:39

Gio Ponti, la ristrutturazione in San Vigilio fa discutere. Il nipote: «Assoluta ignoranza»

Salvatore Licitra è anche il responsabile dell'archivio Gio Ponti

Più letti

La ristrutturazione della Torre di via San Vigilio a Milano, situata all’angolo con viale Famagosta, è in queste ore oggetto di dibattito. L’opera di Gio Ponti è infatti sottoposta a lavori per il cosiddetto “cappotto”, non senza che vi fossero pareri contrari.

Gio Ponti, il nipote all’attacco: «Lavoro stravolto»

Il palazzo che allora ospitava la sede delle Assicurazioni Savoia a Milano risale al 1971, Ponti lo definì «un regalo alla città», come ricorda oggi La Repubblica. Ma proprio al quotidiano il nipote e responsabile dell’archivio Gio Ponti, Salvatore Licitra, ha espresso le proprie rimostranze. «L’intervento sull’edificio di Ponti procede nella assoluta ignoranza (o indifferenza?) della proposta che con questa architettura Ponti faceva. Paradossalmente da un lato si stravolge un capitolo del lavoro di Gio Ponti e dall’altro si usa il suo nome commercialmente per propiziare la vendita di questi volumi banalizzati. Spero che la città e il sindaco prendano posizione su questo argomento e che si possa, con uno scatto di orgoglio, rimediare e far divenire questo episodio l’occasione per conoscere e riconoscere l’importante patrimonio architettonico della città».

In breve

Milano, disagi in vista: sciopero nazionale dei mezzi contro il Green Pass

Ferrovieri e autisti dei mezzi pubblici incrociano nuovamente le braccia. Per il prossimo venerdì 3 dicembre è stato indetto...