3.1 C
Milano
07. 12. 2022 11:53

Gorillas chiude i battenti in Italia, a Milano licenziati oltre 100 lavoratori

Sono 540 le persone che perderanno il lavoro in tutto il Paese

Più letti

Gorillas, la start up tedesca di delivery, ha deciso di chiudere le proprie filiali italiane dopo appena un anno di attività. Una fuga che costerà il posto di lavoro a 540 lavoratori, di cui oltre un centinaio a Milano.

Gorillas, il comunicato d’addio

«Come annunciato il 24 maggio, abbiamo deciso di concentrarci maggiormente su Germania, Francia, Regno Unito, Paesi Bassi e Stati Uniti. La maggior parte dei nostri ricavi (90%) proviene da questi mercati chiave – si legge in una nota stampa di Gorillas del 4 luglio 2022 – . Per quanto riguarda la nostra presenza in Italia, sebbene stiamo ancora valutando attentamente diverse alternative strategiche e finanziarie, tra cui la vendita dell’azienda o l’ingresso di nuovi investitori, non abbiamo ancora raggiunto un livello di concretezza in queste trattative tale da indicare chiaramente un esito positivo. Per questo motivo abbiamo deciso di avviare un processo graduale che si concluderà con la chiusura delle attività in Italia».

Gorillas, le proteste della Cisl

Sono state così avviate le procedure di licenziamento per gli impiegati delle sedi di Roma, Firenze, Milano, Bergamo e Torino. «Un comportamento ritenuto da noi inaccettabile, considerando che la società si è collocata su un mercato in forte espansione – ha tuonato la Cisl -. Per questo motivo ci riserviamo di contestare tale decisione della startup con sede madre a Berlino, chiedendo formalmente un incontro presso l’ambasciata della Repubblica Federale di Germania a Roma. Questo episodio – prosegue Cisl – ripropone il dibattito su come tali piattaforme di food delivery si insedino nel nostro Paese in assenza di chiare e definite regole che tutelino le lavoratrici e i lavoratori».

In breve

FantaMunicipio #13: da orti abusivi a spazi verdi. La nuova classifica

Un paio di sopralluoghi per gli spazi verdi in città hanno ridato attenzione a due aree della città su...