3.5 C
Milano
10. 12. 2022 04:04

Corso Sempione, la fine dei lavori è lontana: cantieri almeno fino ad aprile

Il Comune si giustifica: «Ritardi dovuti alla mancanza di materiali»

Più letti

La fine dei cantieri in Corso Sempione slitterà ad aprile 2023, se non più avanti. I lavori per la costruzione della pista ciclopedonale sono ancora lontani dal terminare, così come confermato dalla presidente del municipio 8, Giulia Pelucchi: «Il cantiere in oggetto ha fatto registrare effettivi ritardi dovuti alle attuali condizioni di mercato, principalmente in termini di diponibilità e tempistiche di approvvigionamento dei materiali», è la spiegazione fornita da Palazzo Marino.

Corso Sempione, la mancanza dei materiali

«Le principali difficoltà lamentate dall’appaltatore ad oggi sono relative alle forniture di cordoli, elementi fondamentali per lo sviluppo degli interventi che attualmente nell’ambito nel tessuto urbano stanno interessando anche molte altre zone distribuite sull’intero territorio del Comune di Milano, linea 4 e altri cantieri – ha chiarito l’amministrazione riguardo i lavori in Corso Sempione -. Conseguentemente la richiesta risulta di molto superiore dell’offerta con incremento dei prezzi di acquisto già pesantemente condizionati dall’attuale momento di crisi del mercato in generale».

Il nuovo cronoprogramma

I ritardi hanno così causato una revisione del cronoprogramma delle attività che tenga conto dei disagi degli interventi in corrispondenza degli incroci semaforici di Corso Sempione, in modo che vengano messe in atto tutte le azioni possibili per recuperare i rallentamenti subiti. «L’ultimazione dei lavori è contrattualmente prevista entro il 31.12.2022 ma riteniamo che possa subire uno slittamento di circa 3, 4 mesi, prevedendo – ha concluso Palazzo Marino – una restituzione progressiva alla cittadinanza delle aree completate, anticipatamente alla citata scadenza».

In breve

FantaMunicipio #13: da orti abusivi a spazi verdi. La nuova classifica

Un paio di sopralluoghi per gli spazi verdi in città hanno ridato attenzione a due aree della città su...