7.8 C
Milano
05. 12. 2021 14:26

Legge sui monopattini elettrici: casco e assicurazione anche per le biciclette?

E se la proposta di Regione Lombardia riguardasse tutti i velocipedi?

Più letti

Da molte parti la proposta di Regione Lombardia riguardante la legge sui monopattini elettrici indirizzata al Parlamento piace, ma nessuno pensa che potrebbe avere ripercussioni anche su, ad esempio, le biciclette. Già, perché se i monopattini elettrici rappresentano un problema (ma sono davvero un problema?), è altrettanto vero che una nuova disposizione riguardante gli ultimi arrivati in ambito di mobilità potrebbe stravolgere anche delle vecchie abitudini.

La legge sui monopattini elettrici, ecco cosa prevede la proposta di Regione Lombardia

La proposta di Regione Lombardia, indirizzata al Parlamento e approvata dalla giunta, vive su punti focali ben precisi: il divieto di utilizzo a chi ha meno di 18 anni, l’utilizzo obbligatorio del casco e l’obbligatorietà, a sua volta, di avere stipulato un’assicurazione di responsabilità civile verso terzi. In pratica, tutto ciò che già accade per le auto (eccezion fatta, ovviamente, per il casco). Già qui si potrebbe discutere, visto che per molti questi potrebbero essere anche dei limiti all’utilizzo dei monopattini elettrici. E, per altri, potrebbe essere il preludio all’esplosione dei servizi di sharing, già molto utilizzati, che potrebbero diventare ancora più prorompenti (perché le persone non dovrebbero così pagare l’assicurazione). 

Ma al resto dei velocipedi nessuno pensa?

Di certo questi paletti (casco, maggiorenni e assicurazione) sono solo alcuni degli elementi della proposta di legge al Parlamento, una legge molto più ampia che prevede una serie di altre voci che, comunque, non vanno a stravolgere  l’impianto globale. Di certo l’obiettivo dichiarato da Regione Lombardia è quello di presentare una legge sui monopattini elettrici che possa modificare le attuali disposizioni nazionali per la guida e la circolazione dei monopattini elettrici. Tutto molto bello, soprattutto pensando che il discorso parte dal fatto che questi mezzi, che viaggiano e sfrecciano per le nostre strade e che si sono resi protagonisti, loro malgrado, di incidenti (non molti ad essere sinceri, se paragonato in percentuale l’utilizzo), devono essere regolati. Ma il resto dei velocipedi? E le biciclette? Perché, teoricamente, una persona su una bicicletta può andare in contromano su un marciapiede e un monopattino no?

Democratizzare la mobilità

L’obiettivo della legge sui monopattini elettrici dovrebbe essere quello di democratizzare la mobilità e, in contemporanea, renderla più sicura. Democratizzarla significa offrire a tutti gli strumenti per un corretto utilizzo e per arrivare il più possibile vicini allo zero per quanto concerne la voce infortuni. Lasciano perplessi le parole dell’assessore alla Sicurezza della Regione Lombardia, Riccardo De Corato,  il quale ha riferito che «… è sotto gli occhi di tutti la pericolosità dei monopattini elettrici. Sono mezzi che possono provocare tragici eventi». E le biciclette no?

In breve

Milano, disagi in vista: sciopero nazionale dei mezzi contro il Green Pass

Ferrovieri e autisti dei mezzi pubblici incrociano nuovamente le braccia. Per il prossimo venerdì 3 dicembre è stato indetto...