Per la presentazione di alcune pratiche edilizie, cittadini e professionisti possono finalmente usufruire di nuovi servizi online del Comune di Milano, evitando di recarsi allo Sportello unico di via Bernina. In particolare, la novità prevede che si potranno trasmettere online certificazioni e dichiarazioni di conformità degli impianti (produzione dell’energia elettrica, protezione contro le scariche atmosferiche, impianti radiotelevisivi e antenne, impianti di riscaldamento e di climatizzazione, idrici e sanitari, per la distribuzione e l’utilizzazione di gas, protezione antincendio).

Non solo. Si potrà usare il web anche per trasmettere progetti della rete interna di fognatura relativi a reti interne ai fabbricati esistenti, oltre alle modifiche e richieste di allacciamento. E ancora: comunicazioni di messa in esercizio di ascensori e montacarichi, certificati relativi alle destinazioni urbanistiche e ai diritti edificatori secondo il Piano di governo del territorio.

COME FUNZIONA • Per accedere ai servizi online è necessario iscriversi alla piattaforma impresainungiorno.gov.it tramite SPID o PIN della Carta nazionale dei servizi o della Carta regionale dei servizi. Una volta effettuato l’accesso, l’utente viene reindirizzato allo Sportello unico per l’edilizia online del Comune di Milano dove può compilare le pratiche necessarie, e in seguito pagare bollo e diritti di segreteria attraverso il sistema di pagamenti della Pubblica Amministrazione PagoPa. Se richiesto, infine, si sarà apposta la firma digitale delle pratiche. L’utente ha a disposizione due videotutorial per scoprire in maniera semplice tutti i passaggi.

«Il lancio di questo nuovo servizio disponibile online – commenta l’assessore alla Trasformazione digitale di Palazzo Marino, Roberta Cocco – s’inserisce nel complessivo piano di trasformazione digitale che vede coinvolti in maniera trasversale tutti gli assessorati. Continuiamo a lavorare in maniera costante e condivisa per semplificare, attraverso il digitale, il rapporto tra cittadini, professionisti e Pubblica Amministrazione». Ulteriori info su comune.milano.it.