19.1 C
Milano
22. 10. 2021 15:01

Milano Cortina 2026, approvata la costituzione di una Commissione consiliare permanente

Della stessa giornata è la notizia della vendita all’asta per 185mila euro dei Cinque Cerchi disegnati da Pierre de Coubertin

Più letti

Ai sensi dell’articolo 34 dello Statuto comunale, con 29 voti a favore, è stata approvata, da parte del Consiglio comunale, la costituzione di una Commissione consiliare permanente per i Giochi olimpici e paralimpici invernali di Milano Cortina 2026 relativa alle attività e alle iniziative propedeutiche all’organizzazione. Cosa è successo nell’ultimo mese?

Milano Cortina 2026, la cronistoria dell’ultimo mese

23-24 giugno 2020
Lo scorso 23 giugno Roberta Guaineri, assessora comunale a Turismo e Sport, nel corso di un’intervista a Mi-Tomorrow, ha dichiarato che l’emergenza in corso non ha fermato il lavoro di preparazione dei Giochi invernali di Milano Cortina 2026: «La preparazione si articola in due fasi: un triennio dedicato alla programmazione e un biennio alla realizzazione, ora siamo nella prima fase». Il giorno successivo alla nostra intervista il Comune di Milano festeggiava un anno dalla conquista delle Olimpiadi 2026.

Sala Olimpiadi Milano Cortina 2026
Sala Olimpiadi Milano Cortina 2026

16 luglio 2020
Viene lanciata su Instragram, attraverso l’hashtag #IluoghidiMiCo206 e il tag @MilanoCortina2026, la campagna social per promuovere le bellezze naturali, artistiche, culturali, ed enogastronomiche dei luoghi dell’Olimpiade.
I IV Giochi Olimpici giovanili estivi di Dakar 2022 vengono posticipati nell’anno dei Giochi di Milano Cortina. Mantenere invariato l’anno dell’evento avrebbe significato dover gestire cinque Olimpiadi in soli tre anni: i Giochi di Tokyo (già posticipati al 2021), i Giochi invernali di Pechino 2022, i Giochi estivi di Parigi 2024 e IV Giochi Olimpici Giovanili Invernali di Gangwon (Corea del Sud) 2024.

20-21 luglio 2020
Dieci giorni fa, a 2026 giorni dalla cerimonia di apertura dell’Olimpiade invernale Milano Cortina 2026, il CdA della Fondazione che organizza i Giochi si è riunito per la prima volta dopo il lockdown per una due giorni di lavori sotto la guida del Presidente Giovanni Malagò. «Con la doppia candidatura di Milano e Cortina – ha spiegato – abbiamo aperto una nuova era: decolla concretamente il progetto di un grande evento innovativo, carico di energia sul piano sportivo e leggero dal punto di vista economico e strutturale. Costruire meno, costruire meglio e lasciare una legacy per il futuro, questi sono dei punti fermi». L’AD Vincenzo Novari ha sottolineato l’unicità dell’occasione che «aiuterà il nostro Paese a risollevarsi dall’emergenza. Il lavoro inizia subito e lascerà un’eredità positiva ben oltre il 2026. Sarà un’Olimpiade corale. Non solo i Giochi di Milano o di Cortina, ma di tutta l’Italia». Il CdA ha programmato la sua prossima riunione entro la fine di ottobre.

29 luglio 2020
Il barone francese Pierre de Coubertin scelse il blu, il nero, il rosso, il giallo, e il verde per gli anelli, aggiungendoli al bianco dello sfondo, perché all’epoca rappresentavano tutti i colori usati nelle bandiere mondiali. Una bozza degli inconfondibili anelli è stata venduta all’asta per 185.000 euro nel sud della Francia. Ad aggiudicarsela è stato un collezionista brasiliano.
Nasce la Commissione consiliare permanente per i Giochi olimpici e paralimpici invernali di Milano Cortina 2026.

In breve

The Martini Room, a Milano la stanza esclusiva in cui si paga “a tempo” e i cockatil sono illimitati

Solo sette posti a sedere e si paga "a tempo": a Milano è nata la prima The Martini Room,...