28.3 C
Milano
22. 05. 2022 19:05

A tutta grafica col Milano Graphic Festival

Fino a domenica, a BASE. Appuntamenti sparsi in tutta la città

Più letti

Parte oggi, e durerà fino a domenica, il Milano Graphic Festival, prima rassegna dedicata al graphic design, all’illustrazione e alle culture visive, curata da Francesco Dondina, docente e visual designer. BASE Milano e Certosa Graphic Village sono i due spazi principali del festival, ma la manifestazione propone 80 appuntamenti fra il Castello Sforzesco, l’ADI Design Museum, il Mudec, il MUBA, la Casa degli Artisti, e poi scuole, studi privati, librerie, archivi, fondazioni, gallerie d’arte e persino la Pasticceria Cucchi. Gli eventi sono quasi tutti gratuiti e comprendono mostre, incontri, laboratori, performance, visite guidate. Oggi alle 15.30 si può assistere al live painting di Luca Barcellona, calligrafo che al Certosa Graphic Village realizzerà un’opera dedicata a Milano.

Milano Graphic Festival: incontri, mostre e workshop

milano graphic festivalFra gli incontri del Milano Graphic Festival segnaliamo Fisso l’idea, in cui il graphic designer Leonardo Sonnoli presenterà un lavoro dedicato a Marcello Dudovich, uno dei più importanti pubblicitari italiani (sabato alle 15.00 al Castello), e quello con Paola Antonelli, direttore della Ricerca e Sviluppo e Senior Curator di architettura e design del MOMA di New York (sabato alle 18.30 al Certosa Graphic Village).

Passando alle mostre, BASE ospita SIGNS. Grafica Italiana Contemporanea (Edizione 2022); al Certosa Graphic Village si possono vedere i lavori di Generazione YZ: progetti di “grafica urbana” di dieci designer under-30. Quelli giudicati più meritevoli potranno essere realizzati proprio per riqualificare il quartiere. Lo stesso spazio ospiterà la retrospettiva dell’artista statunitense John Alcorn, con i suoi lavori realizzati in America e Italia, e l’esposizione La grafica che resiste. Albe e Lica Steiner tra professione e impegno civile, che permette di ammirare i manifesti più rappresentativi del designer italiano Albe Steiner. L’ADI Design Museum ha allestito la mostra Campo Grafico 1933/1939 – Nasce il Visual design, che espone i numeri della storica rivista Campo Grafico.

Questa sera, alle 18.30 al BASE si terrà il workshop Instagram e creatività: 10 profili che vale la pena conoscere, a cura di Instagramers Milano. Tutte le info su milanographicfestival.com.

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...