17.9 C
Milano
07. 05. 2021 12:23

Giallo e non si torna più indietro? Oggi la decisione

Da lunedì si riparte con bar e ristoranti all’aperto e spostamenti

Più letti

L’ufficialità arriverà solo oggi, ma l’andamento della curva epidemiologica ormai lascia pochi dubbi: da lunedì prossimo, 26 aprile, la Lombardia tornerà in zona gialla con conseguenti riaperture previste dal nuovo decreto del Governo.

Attività. Oltre a riaprire i ristoranti e i bar all’aperto, a pranzo e a cena, saranno consentiti gli sport da contatto all’aperto. Riapriranno, pur gradualmente, cinema e teatri, musei e mostre. E ci si potrà spostare liberamente tra le Regioni gialle, mentre per andare nelle zone arancioni e rosse occorrerà badare bene ad una differenza: se si viaggerà per lavoro, salute e urgenza sarà sufficiente l’autocertificazione, se si viaggerà per turismo all’autocertificazione occorrerà allegare il certificato verde per attestare di aver effettuato la vaccinazione, di essere guariti dal Covid o di aver effettuato un tampone negativo nelle 48 ore precedenti.

Prossimamente. La Lombardia, mantenendo il giallo, potrà anche riaprire le piscine dal 15 maggio e le palestre dal 1° giugno. Sempre da giugno potranno poi riaprire a pranzo anche i ristoranti al chiuso, sempre a patto che si resti nella zona di rischio più basso e sempre al netto di eventuali variazioni che il Governo potrebbe decidere in base all’andamento della campagna vaccinale. Resta confermato sempre il coprifuoco alle 22.00 alle 5.00.

In breve

Milano, le Comunali si giocano anche sul tema della maternità: posizioni a confronto

La festa della mamma è l’occasione per considerare come le istituzioni stiano lavorando per agevolare le maternità. Dalle interviste...