27.7 C
Milano
18. 05. 2022 21:17

#MilanoAiutaUcraina, aperto il fondo per aiutare chi fugge dalla guerra

Il fondo sosterrà progetti di aiuto e accoglienza della popolazione ucraina

Più letti

Il Comune di Milano, in collaborazione con Fondazione di Comunità Milano, ha aperto il Fondo #MilanoAiutaUcraina finalizzato alla raccolta di donazioni che saranno utilizzate per sostenere progetti di aiuto e accoglienza della popolazione ucraina arrivata in città per fuggire dalla guerra. Il Fondo è aperto alla partecipazione economica di singoli cittadini, imprese e associazioni che vogliano dare il loro contributo. Qualunque persona o ente può, quindi, effettuare donazioni alla Fondazione di Comunità Milano, destinandole a #MilanoAiutaUcraina attraverso il sito fondazionecomunitamilano.org/fondi/fondo-milanoaiutaucraina/.

#MilanoAiutaUcraina, come aiutare chi fugge dalla guerra

Per i versamenti è possibile anche utilizzare il conto 55000/1000/00162571 intestato a Fondazione di Comunità di Milano città, sud, ovest, sud est e Adda Martesana, con Iban IT18Y0306909606100000162571 e causale “Fondo #MilanoAiutaUcraina”. Le erogazioni liberali sono detraibili per le persone fisiche nella misura del 30% degli oneri sostenuti dal contribuente o deducibili dal reddito complessivo netto nel limite del 10% del reddito dichiarato.

milanoaiutaucrainaGrazie al coordinamento con Prefettura, Questura, Istituzioni e associazioni del terzo settore, il Comune di Milano sta mettendo parallelamente in campo una serie di azioni per accogliere al meglio i profughi in arrivo in città. Per coloro che sono in arrivo in stazione Centrale, la Protezione Civile ha attivato un Info Point in cui sono fornite le prime indicazioni utili a coloro che hanno già un luogo dove andare e a chi invece ha necessità di trovare una sistemazione temporanea.

Per questi ultimi, sempre la Protezione civile si sta occupando, in caso di necessità, del trasporto presso l’Hub di Bresso allestito dalla Croce Rossa dove saranno accolti. Le persone che hanno necessità di essere alloggiate, dovranno contattare la centrale operativa regionale al numero verde 800.89.45.45 e fornire informazioni relative al nucleo familiare da accogliere. La gestione dell’accoglienza sarà poi assicurata dalla Prefettura.

Per il sostegno alle famiglie ospitate a Milano, il Comune sta attivando anche una raccolta di beni non deperibili tramite gli hub alimentari. Fatta salva la preferenza per le donazioni finanziarie, per le aziende e i privati che desiderano contribuire con beni alimentari non deperibili e beni di prima necessità, esclusi vestiti, è stata elaborata una guida con le indicazioni sulle tipologie ammesse, sulla modalità di confezionamento dei pacchi e i luoghi di consegna pubblica, disponibile sul sito foodpolicymilano.org.

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...