3.1 C
Milano
07. 12. 2022 12:12

Minacciavano un disabile della mensa dei poveri: 3 arresti a Milano

I tre arrestati sono tutti stranieri ed estorcevano denaro ad un invalido

Più letti

La desolante storia a Milano. Un disabile di 52 anni che lavorava come volontario nella mensa per indigenti di una parrocchia milanese è stato avvicinato e minacciato da tre frequentatori del refettorio che per un anno gli hanno estorto denaro. Per fortuna, la vicenda si è risolta con tre arresti.

Minacce a un volontario disabile: l’assurda vicenda

A loro il disabile aveva confidato di percepire una pensione di invalidità e questo aveva fatto scattare le bramosie e le richieste estorsive, ripetute a cominciare dal luglio 2021. Il convivente dell’invalido, che ha una pratica in corso per diventare suo amministratore di sostegno, ha sentito l’anziano parlare al telefono con loro e, capita la situazione, lo ha convinto a denunciare tutto alla polizia. La settimana scorsa il 52enne è stato contattato per una nuova richiesta di denaro e il suo convivente, scoperta la cosa, ha avvisato la polizia: in piazza Napoli, luogo dello scambio di denaro, 200 euro, si sono presentati anche i poliziotti, che hanno bloccato il primo dei tre, un 27enne romeno.

disabile

Due giorni dopo l’invalido è stato contattato anche dagli altri due, che pretendevano 400 euro. Tutti arrestati: si tratta di un 25enne palestinese e di un 44enne marocchino, accusati di presunta estorsione aggravata.

In breve

FantaMunicipio #13: da orti abusivi a spazi verdi. La nuova classifica

Un paio di sopralluoghi per gli spazi verdi in città hanno ridato attenzione a due aree della città su...