20.3 C
Milano
18. 09. 2021 01:34

Monsignor Delpini: «Doveva essere un’altra Pasqua»

L'arcivescovo celebra il Santo Santo e la Santa Messa di Pasqua in un Duomo vuoto. Saranno inviati solo due rappresentanti del mondo della carità, della sanità e delle forze dell’ordine

Più letti

«Avevamo immaginato un’altra Pasqua». Con queste parole si apre il “messaggio di speranza” che l’Arcivescovo monsignor Mario Delpini ha inviato alla Diocesi per questo tempo pasquale, vissuto in maniera del tutto singolare.

 

«La morte è diventata vicina, interessa le persone che mi sono care» cosa che – nota l’Arcivescovo – normalmente non è per noi usuale, all’interno delle quotidiane preoccupazioni. Il pensiero va a coloro che vengono ricoverati, alle loro famiglie e a quelli che passano dalla vita terrena alla vita eterna a causa di questa pandemia».

Domani, Sabato Santo, alle 21.00, nel Duomo di Milano, ci sarà Veglia pasquale presieduta dall’Arcivescovo, senza concorso di popolo. In ciascuna celebrazione del Triduo e della domenica di Pasqua l’Arcivescovo ha invitato due rappresentanti del vasto mondo della Carità, del settore medico ospedaliero, della “Chiesa dalle genti” e delle Forze dell’ordine, chiedendo a ciascuno di loro di coinvolgersi come lettori durante le celebrazioni, nel rispetto delle indicazioni date dalla Cei in ordine alle celebrazioni liturgiche pasquali, senza concorso di popolo.

La Santa Messa di domenica, alle 11.00, sempre in Duomo, potrà essere seguita in diretta su Telenova (canale 14 del digitale terrestre), Chiesa Tv (canale 195 del digitale terrestre), Radio Marconi, chiesadimilano.it e canale YouTube della Diocesi.

Delpini
Delpini

In breve

Green Pass, Pregliasco: «Meglio l’obbligo vaccinale»

Mentre il green pass è stato esteso anche ai lavoratori del privato, c'è chi chiede misure più severe da...