3.8 C
Milano
10. 12. 2022 11:08

Municipio 2, altra strada chiusa: anche via Sacchini diventa pedonale 

Prosegue il progetto delle piazze tattiche, con piante, panchine e niente auto per la città 

Più letti

Sarà in via Sacchini, su cui affaccia l’Istituto Comprensivo Quintino di Vona-Tito Speri, il prossimo intervento di urbanistica tattica programmato da Palazzo Marino. La via Sacchini, nel tratto tra via Costa e via Porpora, nel Municipio 2, sarà resa pedonale grazie a lavori non invasivi da realizzarsi tra la fine del 2022 e l’inizio del 2023.

Milano, in via Sacchini una nuova zona pedonale grazie ai soldi dell’Europa

L’intervento è finanziato da fondi europei, attraverso il progetto “K1 – Kids First” inserito nel programma Horizon 2020, che promuove iniziative che mettano al centro la sicurezza e il benessere dei bambini e delle bambine che frequentano la scuola. L’area, come in altri interventi di urbanistica tattica, sarà delimitata da arredi leggeri, come piante in vaso e panchine. La pedonalizzazione avrà carattere temporaneo, fino al 31 dicembre 2024, in modo da avere il tempo di monitorarne gli effetti e individuare eventuali azioni correttive, prima di un intervento definitivo. 

Istituto Comprensivo Quintino di Vona-Tito Speri-2
Istituto Comprensivo Quintino di Vona-Tito Speri

Il progetto di eliminare le auto da alcune zone della città di Milano

L’Amministrazione del Comune di Milano ha da tempo posto grande attenzione alla sicurezza dell’accesso agli istituti scolastici, finanziando le scuole car free, al momento più di trenta, con l’inibizione nell’orari di ingresso e uscita degli alunni e delle alunne, e realizzando diversi interventi di urbanistica tattica, l’ultimo dei quali in via Beroldo, su cui affaccia uno degli ingressi della scuola Ciresola: «Penso che le scuole – ha spiegato Arianna Censi, assessora alla Mobilità – possano essere importanti luoghi di cambiamento per le modalità di vivere e muoversi nella nostra città: per questo puntiamo sulla sicurezza degli alunni e delle alunne e sulla protezione dell’accesso agli edifici scolastici. Ma a questo si aggiunge anche la messa a disposizione di luoghi attrezzati e spazi per tutte le famiglie del quartiere». 

Auto eliminate già in 33 zone della città 

I primi esperimenti istituti di aree “car free” risalgono al 2012 e attualmente sono ben 33 le scuole che hanno eliminato il transito alle vetture davanti agli ingressi degli istituti scolastici. La prossima area pedonale sta nascendo in questi giorni presso la scuola Ciresola di viale Brianza (NoLo-Loreto). Gli spazi che attualmente vedono il transito delle vetture saranno recuperati con quella che viene definita urbanistica tattica, vale a dire con interventi a basso impatto fatti con dissuasori, panchine, fioriere, colorazione del manto stradale, posizionamento di arredo urbano e molto altro.

In breve

FantaMunicipio #13: da orti abusivi a spazi verdi. La nuova classifica

Un paio di sopralluoghi per gli spazi verdi in città hanno ridato attenzione a due aree della città su...