Muro di Berlino
Muro di Berlino

Il ricordo è ancora vivo per tanti. Era il 9 novembre del 1989 quando crollava il Muro di Berlino. Fu un evento storico, perché segnò simbolicamente la sconfitta del comunismo e la riunificazione della Germania dopo la Seconda Guerra Mondiale. A trent’anni da quel giorno che cambiò il mondo, sono tanti gli appuntamenti in programma anche a Milano.

 

Tra gli eventi in città, ad esempio, ci sarà l’inaugurazione di un murale dedicato al ricordo di quel giorno. Realizzato dal designer e artista Stefano Rossetti e lungo novanta metri, l’opera sarà in via Einstein 6 con l’obiettivo di rievocare la carica positiva di quel giorno che ha segnato in modo indelebile il mondo contemporaneo. Sarà un racconto per immagini che raccoglierà i molteplici volti della felicità e della ritrovata libertà. Tutto per rappresentare un sentimento collettivo di gioia che trent’anni investì tutti i cittadini del mondo. Sul murale spiccherà uno spazio bianco, occupato da due mani diverse che si stringono.

Sempre domani, presso la Centrale dell’Acqua di MM SpA (via Cenisio 39), si terrà il concerto dal vivo con Massimo Zamboni, ex chitarrista dei CCCP. Con lui sul palco si esibiranno Angela Baraldi alla voce e Cristiano Roversi alla tastiera, con un repertorio che spazia da Lou Reed a Nico, da Kim Carnes a DAF, Doors, Einstürzende Neubaten. L’ingresso gratuito previa registrazione sul sito centraleacquamilano.it.


www.mitomorrow.it