nao performing festival
nao performing festival

NAO Performing Festival compie dieci anni. Vera e propria piattaforma di artisti che si distinguono per la vocazione interdisciplinare, la manifestazione, sotto la direzione artistica di Claudio Prati e la cura di Maria Paola Zedda, dà ogni anno voce a una pluralità di proposte nazionali e internazionali con performance, incontri, installazioni, proiezioni video.

L’edizione 2019 si articola in NAO Performing Summer da domani al 19 luglio, mentre in dicembre NAO Performing Festival e miniNAO fest. Titolo di questa triplice edizione è ClimaX che connette il concetto di ascesa, climax appunto, con il tema del clima, riflettendo sulla crescita di una generazione di artisti che guarda alla performance come strumento che intercetta tematiche più ampie quali la riflessione sull’ecologia, sui cambiamenti climatici e sul futuro del nostro pianeta e indaga il rapporto tra arte, scienza e territorio.

Saranno coinvolti gli spazi del DiDstudio e la cornice outdoor della Fabbrica del Vapore. La serata d’apertura, domani, sarà dedicata alla produzione elvetica sotto il titolo SWISS NAO!: ai Giardini Indro Montanelli è in scena la compagnia Le Lokart con Argile, una performance itinerante che mette in relazione materiali naturali con il contesto urbano, formando un terzo paesaggio in movimento. Per informazioni e prenotazioni 02.34.50.996 oppure didstudio.org.


www.mitomorrow.it

www.facebook.com/MiTomorrowOff/