2.5 C
Milano
16. 01. 2021 21:22

Neve a Milano, è ancora polemica. Granelli: «Gli spalatori non si sono presentati»

Tra i banchi di Palazzo Marino l'opposizione attacca la giunta: al centro ancora la neve post Natale

Più letti

Covid, panico per la nuova variante brasiliana. Pregliasco: «Ogni variante inquieta, veloci con i vaccini»

Dopo la variante inglese e quella sudafricana, una nuova mutazione del virus preoccupa l'opinione pubblica: si tratta della versione...

Bollettino regionale, riprende la lenta discesa delle terapie intensive: Milano, +365 contagi

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 2.134, di cui 114 “deboli”, con la percentuale tra tamponi eseguiti...

I dubbi del Dpcm: è possibile andare nelle seconde case fuori Regione?

Uno dei principali dubbi del Dpcm appena entrato in vigore resta la possibilità di raggiungere le seconde case. È...

Sono passate ormai quasi due settimane dalla nevicata post natalizia a Milano. Era il 28 dicembre, ma lo strascico delle polemiche si protrae. L’opposizione a Palazzo Marino ha chiesto conto dell’operato del Comune, Atm e Amsa.

Difesa. I 18 centimetri di neve caduti a Milano hanno fatto crollare ben 173 alberi. Gli assessori Maran e Granelli si sono difesi affermando che una nevicata del genere non si verificava almeno da 25 anni.

neve milano

Ciò nonostante sono piovute le critiche da parte dell’opposizione. In particolare il consigliere Fabrizio De Pasquale ha denunciato che il bando per utilizzare i percettori del Reddito di Cittadinanza come spalatori è stato emesso solo il 24 dicembre, rendendo impossibile reperire il personale. «Molte persone non si sono presentate – si è difeso -. Su 1.200 chiamate si sono presentati solo in 200».

In breve

Milano, la zona rossa non ferma la protesta: gli studenti occupano il liceo Vittorini

Non c'è pace per gli studenti a Milano. La zona rossa ha spento le speranze suscitate dall'ultima sentenza del...

Potrebbe interessarti