23.2 C
Milano
17. 05. 2022 00:00

È partito da Milano il “pullman sospeso”: andata e ritorno per salvare i profughi

Un'altra importante iniziativa di solidarietà: da Milano parte il "pullman sospeso", una carovana organizzata da ADL Cobas Lombardia ed altri gruppi per salvare i profughi in fuga dalla guerra

Più letti

Oggi, giovedì 31 marzo è partita da Milano la carovana del pullman sospeso: decine di auto e pullman cariche di beni di prima necessità si sono messe in viaggio per raggiungere il confine tra Slovacchia e Ucraina. Ma non solo: al ritorno porteranno con loro tutti quei profughi in fuga dalla guerra che chiederanno accoglienza in Italia.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Mi-Tomorrow (@mi_tomorrow)

L’iniziativa del pullman sospeso

A promuovere l’iniziativa sono stati ADL Cobas, Brigata Sanitaria Soccorso Rosso, Ri-make, RiMaflow, Rete Fuori mercato, Arci Grossoni, Casa del Popolo di Novate Milanese, Ya Basta Milano, Collettivo Kasciavit, Macao e Gruppo Porti Aperti.

Il nome è liberamente ispirato ad un’altra importante iniziativa effettuata sul territorio di Milano, ovvero il tampone sospeso. I gruppi durante i momenti più difficili della pandemia avevano offerto migliaia di tamponi gratuiti ai cittadini milanesi.

pullman sospeso

Una volta arrivata al confine tra Slovacchia e Ucraina la carovana del pullman sospeso «scaricherà il materiale raccolto in Italia – precisano gli organizzatori – e sarà consegnato ai volontari del posto». Dopodichè si passerà alla fase due del viaggio, ovvero quella dedicata all’accoglienza. «I profughi che vorranno raggiungere Milano saliranno sul pullman – sottolineano ancora gli organizzatori -, senza distinzione di provenienza o colore della pelle».

Come aiutare la carovana del pullman sospeso?

È possibile sostenere le spese di viaggio donando al seguente IBAN:

  • IT04Q0538701615000042206319

Il bonifico dovrà essere intestato ad ADL Cobas Lombardia. È possibile anche partecipare al crowfunding cliccando su questo link: https://www.produzionidalbasso.com/project/carovana-milanese-contro-la-guerra-1/.

Per aderire al progetto è possibile scrivere a carovanamilanesecontrolaguerra@gmail.com o chiamare il numero 338 23 58 196.

 

 

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...