21.5 C
Milano
24. 09. 2023 20:24

Sciopero Atm a Milano, venerdì 27 gennaio si fermano metro, bus e tram: gli orari della protesta

Saranno previste le fasce di garanzia in cui la circolazione dei mezzi sarà comunque attiva

Più letti

Venerdì 27 gennaio va in scena il primo sciopero Atm del 2023 a Milano. L’agitazione è stata indetta dall’organizzazione sindacale associazione lavoratori Cobas e durerà 24 ore, per l’intera giornata saranno a rischio i treni delle linee metropolitane, gli autobus e i tram. Saranno previste le fasce di garanzia in cui la circolazione dei mezzi sarà comunque attiva.

Sciopero Atm, le fasce di garanzia

«L’agitazione del personale viaggiante e di esercizio delle linee di superficie e metropolitane – si legge in una nota pubblicata sul sito Atm – sarà possibile dalle 8.45 alle 15.00 e dalle 18.00 al termine del servizio». I mezzi dell’azienda saranno quindi garantiti da inizio servizio alle 8.45 e dalle 15 alle 18, per il resto della giornata invece c’è il rischio stop.

Sciopero dei mezzi pubblici a Milano oggi, ATM fuori servizio
Sciopero dei mezzi pubblici a Milano oggi, ATM fuori servizio

Le ragioni dello sciopero Atm

Lo sciopero è stato indetto «contro la liberalizzazione, privatizzazione e gare d’appalto dei servizi attualmente gestiti dal Gruppo Atm e per la reinternalizzazione dei servizi di TPL in appalto e/o subappalto; contro il progetto “Milano Next”, per la trasformazione di Atm in Azienda Speciale del Comune di Milano e il conseguente affidamento diretto in house dei servizi, nonché per la loro gratuità; per la riattivazione del distanziamento tra conducenti e utenti con inibizione  della porta anteriore per la salita e la discesa dei passeggeri; per la pulizia, igienizzazione e sanificazione delle vetture e degli ambienti».

Sciopero Atm, la protesta dei dipendenti

I dipendenti protestano «per la tutela della sicurezza dei lavoratori più esposti ad atti aggressivi – prosegue la nota, anche con sistemi di protezione passivi, per la fruizione delle ferie per il personale viaggiante, piani aziendali d’assunzione e trasformazione dei contratti a tempo parziale, per l’aumento di 150 euro netti per tutti i lavoratori, a recupero degli insufficienti aumenti dei contratti nazionali; per ulteriori tematiche di carattere aziendale attinenti, tra l’altro a indennità ferie, turni particolari e vestiario».

In breve

FantaMunicipio #2: c’è da spostare una macchina…arriva il No parking day

Domenica 24 settembre stop alla sosta in nove strade della città, una per ogni Municipio per il No parking...
A2A
A2A