24.9 C
Milano
02. 08. 2021 20:44

Stato d’emergenza fino al 15 ottobre, la Camera approva la proroga

Conte: «Non c'è intenzione di adottare nuove misure restrittive ma, se del caso, confermare quelle misure precauzionali minime che ci stanno consentendo di convivere con il virus»

Più letti

Dopo l’intervento di ieri pomeriggio al Senato, che approvava e promuoveva come data il 15 ottobre per la proroga dello stato d’emergenza, nel corso della mattinata il premier Conte ha riferito anche in Aula la necessità della proroga dello stato di emergenza.

Stato d’emergenza fino al 15 ottobre, la Camera approva la proroga

«Scelta inevitabile, per certi aspetti obbligata, fondata su valutazioni squisitamente tecniche. Non certo perché si vuole fare un uso strumentale per atteggiamento liberticida, reprimere il dissenso o ridurre la popolazione in uno stato di soggezione. Sono affermazioni gravi che non hanno nessuna corrispondenza nella realtà» come aveva già illustrato ieri pomeriggio al Senato.

«Se non si condivide la necessità di prorogare l’emergenza – aggiunge Conte – lo si dica in modo franco al governo ma non si faccia confusione sulla popolazione. Prorogare lo stato d’emergenza non significa rinnovare il lockdown dal primo agosto, ma c’è chi si è convinto di questo».
La Camera ha così dato il via libera alla proroga dello stato di emergenza fino al 15 ottobre. Il documento è stato approvato con 286 voti a favore, 221 contrari e 5 astenuti.

«La dichiarazione di proroga dello stato di emergenza – ha sottolineato il premier – non lede la nostra immagine all’estero, anzi: l’Italia viene vista come un paese sicuro. Anche il dibattito parlamentare dovrebbe attenersi a profili giuridici e tecnici senza drammatizzare perché questa drammatizzazione potrebbe creare nocumento all’immagine dell’Italia all’estero».

La leader di Fdi Giorgia Meloni è intervenuta nel corso del dibattito alla Camera, tornando sulle accuse mosse al premier in merito allo stato di emergenza come deriva liberticida, «Lo stato di emergenza vi serve per consolidare il governo ed il potere facendo quello che volete senza regole e controlli. Questo è il tassello di una deriva liberticida che il governo ha messo in campo con la scusa del Coronavirus non c’ è altra ragione».

In breve

Bollettino regionale, tasso di positività in crescita: Milano, +44 contagi

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 326 con la percentuale tra tamponi eseguiti (10.511 oggi) e positivi...