24 C
Milano
19. 08. 2022 13:23

Torre Dei Moro, 300 giorni dopo: cos’è cambiato? 

Chi ha comprato casa nuova, chi vive da parenti e amici

Più letti

Sono passati 300 giorni dall’incendio della Torre dei Moro, quei sessanta minuti di fiamme in cui la palazzina di via Antonini divampò lasciando gli inquilini sgomenti, senza casa ed in preda al panico. Era il 29 agosto del 2021, ore 17: oggi, 28 giugno 2022, si celebrano questi 300 giorni di sofferenza, urla di grido e dolore, di aiuto. Ma cos’è davvero cambiato? All’apparenza, sembra poco o nulla.

Torre dei Moro, 300 giorni dopo cos’è cambiato

Partiamo dal fondo, dagli avvenimenti più recenti. Il 30 maggio scorso il consiglio comunale di Milano approvò un provvedimento che esentava i residenti di Torre dei Moro dal pagamento dell’Imu. Non molto, direbbe qualcuno, ma perlomeno un piccolo, piccolissimo, segnale di vicinanza da parte del Comune di Milano a chi, ancora oggi, lotta per avere una casa. Il 13 giugno giugno seguente, invece, un nuovo messaggio lanciato questa volta direttamente dagli abitanti della Torre dei Moro; i quali hanno portato la loro solidarietà ai sopravvissuti della Grenfell Tower di Londra, avvenuto la notte del 14 giugno del 2017 causando 72 morti. Avevano incontrato le famiglie rimaste senza casa e raccontato le loro storie. Si erano unite a loro per portare avanti una battaglia comune: mobilitarsi per avere case più sicure. 

Un incendio senza vittime fisiche, ma con molte vittime morali 

A Milano il rogo, a differenza di quanto accaduto a Londra, non ha causato vittime. Ma ad oggi dell’ottantina di famiglie sfollate che popolavano la palazzina, più di trenta hanno trovato sistemazione sul mercato libero, un’altra trentina è ospitata da parenti mentre una quindicina vive in case messe a disposizione dal Comune e dalla Regione. Il desiderio di tutti è tornare nella torre, quando sarà riqualificata e finalmente sicura. E a riguardo molti architetti di punta del panorama italiano e non solo, da Stefano Boeri a Marco Cucinella, si sono resi disponibili gratuitamente per portare avanti progetti con l’obiettivo di ridare vita alla Torre dei Moro.

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...