6.5 C
Milano
07. 12. 2021 19:33

Torre del Moro, la relazione dei Vigili: pannelli dei rivestimenti forniti prima dell’omologazione

Sotto accusa le aziende produttrici e la Moro costruzioni

Più letti

Il Tribunale del Riesame ha ricevuto la relazione redatta lo scorso 2 novembre dai Vigili del Fuoco riguardo all’incendio della Torre del Moro, il grattacielo di diciotto piani bruciato lo scorso 29 agosto a Milano. Il documento fa parte delle indagini per disastro colposo della Procura di Milano.

Torre del Moro, nella relazione dei Vigili l’accusa alle aziende coinvolte

Secondo la relazione, i pannelli dei rivestimenti a vela della Torre sono stati forniti dall’azienda produttrice, la Alucoil, alla Zambonini (incaricata delle facciate per conto della Moro costruzioni) “prima che venisse rilasciata l’omologazione da parte del Ministero dell’Interno”. Solo una quarta fornitura, dopo le prime tre, fu consegnata dopo l’omologazione stessa, senza essere “stata accompagnata dalla prevista dichiarazione di conformità”. Di conseguenza, secondo i Vigili, la Moro Costruzioni non avrebbe controllato le modalità realizzative durante l’esecuzione dei lavori e il collaudo, mentre la Zambonini avrebbe accettato la fornitura nonostante le carenze documentali.

Una prima relazione a settembre aveva evidenziato come il grattacielo fosse “caratterizzato da una forma geometrica con evidenti funzioni estetiche che però ha contribuito (fattore forma, comportamento materiali e ventilazione) allo sviluppo dell’incendio”. L’intercapedine tra la facciata e la struttura dell’edificio avrebbe generato l’effetto camino che ha avvolto tra le fiamme la Torre. Nella relazione trovano posto anche le supposizioni riguardo all’origine del disastro. “Si può concludere con ragionevole probabilità che l’incendio ha avuto origine da cause accidentali, verosimilmente da un mozzicone di sigaretta ancora acceso gettato dall’alto”, si leggeva ancora nella prima relazione. Il mozzicone sarebbe caduto in un appartamento al quindicesimo piano su alcuni sacchi di spazzatura.

In breve

Milano, disagi in vista: sciopero nazionale dei mezzi contro il Green Pass

Ferrovieri e autisti dei mezzi pubblici incrociano nuovamente le braccia. Per il prossimo venerdì 3 dicembre è stato indetto...