3.1 C
Milano
07. 12. 2022 11:54

Tram Milano-Limbiate verso lo stop, monta la protesta dei pendolari a Comasina

Se entro qualche giorno non si troverà una soluzione, il «Frecciarancio» si fermerà per sempre venerdì 30 settembre

Più letti

Mancano soltanto 12 giorni allo stop definitivo al tram Milano-Limbiate, storica tratta che collega per poco più di 11 chilometri Mombello di Limbiate al capolinea milanese M3 Comasina. Se entro qualche giorno non si troverà una soluzione, il «Frecciarancio» si fermerà per sempre venerdì 30 settembre e dal giorno successivo sarà sostituito dai bus di linea.

Tram Milano-Limbiate, la deadline

La data del 30 settembre è stata fissata da Ansfisa, l’Agenzia nazionale per la sicurezza delle ferrovie e delle infrastrutture stradali e autostradali. Diversi settori della linea del tram Milano-Limbiate presentano infatti condizioni di degrado e per questo motivo i Frecciarancio percorrono questi tratti a una velocità inferiore, con tempi di percorrenza da capolinea a capolinea allungati da 35 minuti a 55 minuti.

Il presidio al capolinea Comasina

Lunedì 19 settembre alle ore 18, un presidio al capolinea M3 Comasina organizzato dal consigliere regionale della Lega Andrea Monti protesterà contro la dismissione del tram Milano-Limbiate. La richiesta dei pendolari e dei sindaci delle città della tratta è quella di riaprire un tavolo tecnico con il Comune di Milano per salvare la tranvia, cercando di individuare e garantire condizioni di sicurezza necessarie a mantenere in vita la linea dello storico Frecciarancio.

In breve

FantaMunicipio #13: da orti abusivi a spazi verdi. La nuova classifica

Un paio di sopralluoghi per gli spazi verdi in città hanno ridato attenzione a due aree della città su...