13.6 C
Milano
12. 05. 2021 23:17

Tra vaccini e riaperture la Lombardia prova a correre

Dosi agli over 80 dal 24 febbraio, ma non solo: in vista nuove riaperture per tornare ad una semi normalità

Più letti

Vaccini da una parte. Pressing sulle riaperture dall’altra. La Lombardia corre verso la normalità. Il primo atto significativo riguarda la nomina di Guido Bertolaso a consulente del governatore Attilio Fontana per l’attuazione del piano vaccinale per il Covid-19.

L’ex numero uno della Protezione Civile, già arruolato dal presidente nella prima ondata della pandemia per trasformare alcuni padiglioni della Fiera di Milano in un “Covid Hospital”, è chiamato a realizzare quella che lui stesso ha definito «la più importante operazione di Protezione civile mai realizzata in Italia». Obiettivo: vaccinare tutti i lombardi entro l’inizio dell’estate.

ospedale in fiera
Le strutture all’interno dell’ospedale in Fiera

La campagna. A definire il calendario è l’assessore al Welfare, Letizia Moratti, che ha spiegato come in Lombardia la vaccinazione degli over 80 partirà dal 24 febbraio, un mese prima di quanto comunicato nei giorni scorsi in commissione Sanità.

Sci. Intanto, l’assessore regionale lombardo alla Montagna, Enti locali e Piccoli Comuni, Massimo Sertori, chiede la riapertura degli impianti sciistici al 15 febbraio. E lo fa in vista della riunione del Comitato tecnico scientifico prevista nei prossimi giorni.

«Questa data diventa un elemento fondamentale per la sopravvivenza dell’economia di montagna – spiega l’assessore -. Abbiamo una situazione epidemiologica migliore rispetto a una settimana fa ed è stato predisposto un protocollo che prevede una serie di restrizioni anti-contagio per consentire un’apertura in totale sicurezza».

In breve

Torre Milano, completata la struttura esterna del “grattacielo” della Maggiolina

La Torre Milano, l'edificio di 80 metri composto da 23 piani in via Stresa a Milano, è in fase...