20.3 C
Milano
27. 05. 2022 04:38

Lotta Scudetto: il Milan prova la fuga, l’Inter si è impantanata

Più letti

Milan 66 punti, Napoli 63, Inter 60, con una partita in meno, Juventus 59. A otto giornate dalla fine è questa la classifica di Serie A. Il campionato italiano non sarà più il migliore del mondo, quello più ricco di campioni, ma rischia di essere, almeno per quest’anno, il più combattuto ed emozionante. Quattro squadre a giocarsi il titolo non si vedevano da tempo e ora che tutte sono fuori dall’Europa nessuno avrà più l’alibi della stanchezza dietro cui ripararsi dopo eventuali tonfi.

Davanti a tutti c’è il Milan che è il favorito numero uno per portarsi a casa lo Scudetto, lo dicono anche i pronostici Serie A oggi arricchiti da quote consultabili e confrontabili su Wincomparator. I tre punti di vantaggio sul Napoli e virtualmente anche sull’Inter regalano quel pizzico di tranquillità che in una corsa come questa male di certo non fa. I rossoneri dopo il successo del Maradona hanno ritrovato le proprie certezze: una difesa di ferro (nessun gol subito nelle ultime tre gare), Kessié di nuovo protagonista nonostante le querelle sul contratto, e ancora le giocate di Leao, le geometrie di Bennacer, le corse a tutto campo di Hernandez e i gol pesantissimi di Giroud. Pioli ha creato un gruppo unito, giovane e di qualità che cresce gara dopo gara, la sensazione è che sia arrivato il momento di raccogliere i frutti di due anni di lavoro. 

Sogna lo Scudetto anche il Napoli di Spalletti che ha avuto quasi un match ball nello scontro diretto al Maradona con il Milan ma lo ha sprecato. Osimhen fa paura, la squadra è completa, il tecnico sta riuscendo a non farsi influenzare troppo dall’ambiente e di sicuro lotterà fino alla fine.

Stesso obiettivo per l’Inter che sembrava poter prendere il volo tra dicembre e gennaio e invece nell’ultimo mese si è impantanata. Inzaghi ha conquistato solo sei punti nelle ultime cinque gare senza nessuno scontro diretto di mezzo e la concorrenza gli è saltata addosso: nello stesso periodo il Milan ha recuperato sei punti, il Napoli cinque e la Juventus addirittura otto. Non è ancora tempo di rimpianti, il bis Scudetto è sicuramente possibile ma i nerazzurri dovranno cambiare rotta. Il fiato è corto, c’è bisogno di soluzioni alternative in tutti i reparti attingendo a piene mani ad una rosa che secondo molti è comunque la migliore d’Italia. L’assenza di Brozovic è un alibi che non regge, serve una scossa e serve subito perché dopo la sosta c’è Juventus-Inter.

Il derby d’Italia rischia di essere decisivo per le sorti del campionato, Allegri è tornato a contatto e viaggia a ritmi altissimi con i suoi diciassette risultati utili consecutivi tra i confini nazionali e un’accelerazione costante che lo ha portato da metà a classifica alla lotta Scudetto nel giro di pochi mesi. I novanta minuti dello Stadium decreteranno se i bianconeri potranno davvero puntare al titolo e soprattutto se l’Inter ha ancora la benzina per confermarsi campione. Tutto mentre il Napoli affronterà la difficilissima trasferta di Bergamo contro l’Atalanta, mentre il Milan ospiterà un Bologna in piena crisi. L’operazione fuga a Milanello è già scattata.

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...