Il primo tassello per la Summer School: Piazza d’Armi, l’ex area dei magazzini di Baggio

La società Invimit ha proposto al Comune l'utilizzo dell'area degli ex magazzini di Baggio per realizzare un progetto di Summer School

piazza d'armi

Solo ieri la giunta comunale ha approvato le linee orientative per la definizione della Summer School. Ciò nonostante un’offerta è già arrivata sul tavolo di Palazzo Marino. Si tratta di quella della società Invimit, la quale ha proposto al Comune l’utilizzo dell’enorme Piazza d’Armi, ovvero l’area degli ex magazzini di Baggio.

Lo spazio. Le dimensioni della piazza sono notevoli: l’area si estende per ben 5 ettari. Tradotto significa la possibilità di ospitare fin a 10.000 bambini garantendo il distanziamento sociale.

La stessa Invimit, basandosi sul progetto disegnato dallo studio Freyrie Flores e Mobility in Chain, si occuperà dei lavori di urbanizzazione per rendere fruibile lo spazio prima dell’inizio dell’estate. Al Comune spetterebbe solo un onore gestionale garantendo la copertura assicurativa, i controlli anti-Covid ed igienico-sanitari. Quest’ultimo aspetto si concretizzerebbe con la realizzazione di tutta una serie di bagni mobili, i quali comporterebbero per l’amministrazione comunale un esborso di poche decine di migliaia di euro.