7.8 C
Milano
05. 12. 2021 15:05

Fuga con il Barone Lamberto: ecco la prima escape room dedicata a Gianni Rodari

Debutta domani la prima Escape room italiana ispirata al romanzo di Gianni Rodari

Più letti

Una commistione fra pagine stampate e realtà. Un classico della letteratura mondiale prosegue la propria storia nel mondo reale. Le pagine aggiuntive non saranno, infatti, stampate ma vivranno nelle avventure vissute da persone reali. La Biblioteca Civica Pietro Ceretti di Verbania lancia l’Escape room dedicata a Gianni Rodari.

Un’idea che nasce dalle pagine di Gianni Rodari

La città a pochi chilometri da Omegna, che ha dato i natali al grande scrittore e l’Isola di San Giulio, nel cuore del Lago D’Orta, ambientazione del romanzo, diventano l’incipit di un nuovo capitolo. Tra le pagine di C’era due volte il Barone Lamberto, Gianni Rodari scrisse: “Non tutti saranno soddisfatti della conclusione della storia. Tra l’altro non si sa bene che fine farà Lamberto e cosa diventerà da grande. A questo, però, c’è rimedio. Ogni lettore scontento del finale può cambiarlo a suo piacere, aggiungendo al libro un capitolo o due. O anche tredici. Mai lasciarsi spaventare dalla parola Fine”.

Per scrivere un finale tutto nuovo

È proprio da qui, dalla curiosità di scoprire cosa potrebbe essere successo dopo il finale che abbiamo sempre conosciuto, che nasce l’idea di Ventiquattro Elle, la prima Escape room ispirata a C’era due volte il barone Lamberto di Gianni Rodari: un gioco nel quale i partecipanti, all’interno di una stanza allestita a tema, hanno un tempo limitato per completare insieme una missione, risolvendo codici, enigmi, rompicapo e indovinelli.

Ventiquattro Elle aprirà ufficialmente le sue porte domani, sabato 23 ottobre, a 101 anni dalla nascita dello scrittore omegnese. Un’esperienza di gioco adatta a tutti, alla scoperta e riscoperta di una delle opere maggiori di Rodari, che più ha contribuito a rinnovare la letteratura per ragazzi: dai più giovani, che possono partecipare insieme alle famiglie, a ragazzi e adulti, alla ricerca di un momento di amarcord.

Ed è qui che subentrano i partecipanti all’escape room: in collegamento diretto con gli altri Ventitré Elle, già sull’isola di San Giulio, avranno 90 minuti di tempo per guidare il gruppo di ladri nell’impresa attraverso un computer, tra indizi, enigmi, indovinelli, interazione con oggetti e altre sorprese da scoprire.

In breve

Milano, disagi in vista: sciopero nazionale dei mezzi contro il Green Pass

Ferrovieri e autisti dei mezzi pubblici incrociano nuovamente le braccia. Per il prossimo venerdì 3 dicembre è stato indetto...